Gli ruba la bandiera nazista, lui le spara 4 volte alla schiena

È successo in Oklahoma, dove la 26enne Kyndal McVey ha tentato di rimuovere una bandiera con la svastica da un giardino ed è finita in ospedale. A sparare è stato il proprietario della casa

Di Anna Ditta
Pubblicato il 3 Lug. 2020 alle 13:34
277
Immagine di copertina
A sinistra Alexander Feaster, a destra Kyndal McVey.

Gli ruba la bandiera nazista, lui le spara 4 volte alla schiena

Una ragazza è stata colpita ripetutamente alla schiena da colpi di pistola mentre cercava di rimuovere una bandiera nazista da un giardino. È successo in Oklahoma, a Hunter, una cittadina a meno di 150 chilometri da Oklahoma City. Secondo quanto riporta il giornale britannico The Independent, Kyndal McVey, 26 anni, si trovava a una festa domenica notte quando ha provato a rimuovere una delle numerose bandiere con la svastica esposte nel giardino di una villetta nelle vicinanze.

A sparare è stato il proprietario della casa, il 44enne Alexander Feaster, accusato di averla colpita quattro volte alle spalle con un fucile semiautomatico. Feaster avrebbe sparato mentre la ragazza tentava di lasciare il giardino. La 26enne secondo i medici si riprenderà dalle ferite. Il procuratore distrettuale deciderà se lei dovrà rispondere dell’accusa di aver tentato di sottrarre la bandiera dalla proprietà di Feaster.

“È importante notare che Kyndal non sembrava rappresentare in alcun modo una minaccia per Feaster dal momento che stava evidentemente scappando dalla sua residenza con solo una bandiera in mano”, si legge nell’accusa dell’ufficiale responsabile Marshall Woodson. Feaster è stato arrestato ed è accusato di tentato omicidio. Nella sua abitazione sono state trovate 14 pistole e le relative munizioni.

L’idea di rimuovere la bandiera sarebbe nata come sfida. Secondo quanto riporta NBC News, infatti, altri giovani avevano in precedenza provato a rimuovere le bandiere e l’uomo stava aspettando che accadesse di nuovo. “C’era un grande posacenere contenente diversi mozziconi di sigarette e una custodia per le manette su una scatola accanto alla sedia”, viene specificato nel documento. L’ipotesi, insomma, è che Feaster stesse proprio aspettando che qualcun’altro tentasse di sottrarre la sua bandiera per reagire.

Leggi anche: 1. Ragazzi vestiti da nazisti al Lucca Comics, scoppia la lite con un visitatore: “Vergogna, il nazismo non è un gioco” | VIDEO /2. Usa, si urtano nel parcheggio di un fast food: donna punta pistola contro mamma e figlia afroamericane | VIDEO

277
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.