Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 16:20
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

“Quasi ogni area del suo cervello era sotto attacco, ha visto se stesso disintegrarsi”: un documentario racconta le condizioni di Robin Williams prima del suicidio

Immagine di copertina

In uscita il documentario su Robin Williams

La moglie di Robin Williams, Susan Schneider Williams, ha raccontato nel documentario “Robin’s Wish” la sua ricerca della verità sulla morte del marito. La consorte dell’interprete di alcuni tra i più celebri film degli anni ’90 – da Mrs Doubtfire a L’attimo fuggente – morto suicida a 63 anni ha cercato di esplorare il passato del marito per comprendere cosa lo abbia spinto a togliersi la vita l’11 agosto del 2014. Nel film, che sarà disponibile on demand a partire dal primo settembre prossimo, vengono descritti gli ultimi giorni di vita di Williams e quello che l’attore ha vissuto a causa della malattia di cui soffriva: la demenza a corpi di Lewy, che i medici hanno scoperto solo dopo aver effettuato l’autopsia.

Come spiega nel trailer del documentario il dottore Bruce Miller, la demenza a corpi di Lewy è una patologia che genera ansia e insicurezza e che scatena delusioni. Sintomi imperscrutabili agli occhi di Schneider, che aveva sposato Williams nel 2011 ed era la sua terza moglie, per cui – racconta nel documentario – scoprire le ragioni del suicidio ha comportato un lavoro doloroso. “Quasi ogni area del suo cervello era sotto attacco e ha visto se stesso disintegrarsi”, racconta la donna nell’anteprima del documentario.

Sebbene la causa ufficiale della morte sia stata “asfissia per impiccagione”, l’esame tossicologico ha evidenziato nel sistema dell’attore la presenza di antidepressivi, caffeina e Levodopa, un farmaco cardine nel trattamento del Parkinson, il disturbo attribuito a Williams in un primo momento. “Sul set era chiaro a tutti che a Robin stava succedendo qualcosa. Ricordo che un giorno mi disse “non so cosa mi stia succedendo, non sono più io”, racconta nel film il regista di “Una notte al museo”, Shawn Levy. “Era come se avesse dentro qualcosa che lo stesse consumando”, conferma il produttore David E. Kelley nel trailer di “Robin’s Wish”.

Leggi anche: 1. “Non riusciva a parlare, era incapace di muoversi, piangeva tra le mie braccia”: gli ultimi istanti di Robin Williams 2. Ricordando Robin Williams

Ti potrebbe interessare
Esteri / Lo scandalo dei Facebook Papers parla chiaro: va tolto subito a Zuckerberg il potere sui nostri dati
Esteri / L’Iran annuncia la ripresa dei negoziati sul nucleare a Vienna: “Ripartiranno a novembre”
Esteri / La Corte Ue condanna la Polonia: multa di 1 milione di euro al giorno
Ti potrebbe interessare
Esteri / Lo scandalo dei Facebook Papers parla chiaro: va tolto subito a Zuckerberg il potere sui nostri dati
Esteri / L’Iran annuncia la ripresa dei negoziati sul nucleare a Vienna: “Ripartiranno a novembre”
Esteri / La Corte Ue condanna la Polonia: multa di 1 milione di euro al giorno
Esteri / Afghanistan: 8 fratellini orfani morti di fame. L’allarme di Save The Children: “Paese sull’orlo della carestia”
Esteri / I Maneskin alla conquista degli Usa: apriranno il concerto dei Rolling Stones a Las Vegas
Esteri / Allarme in Europa: rubate le chiavi per generare Green pass. Nel dark web quello “funzionante” di Hitler
Esteri / Scandalo Facebook, Zuckerberg a un passo delle dimissioni
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri