Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:40
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Regno Unito, è morto Archie Battersbee: i medici hanno staccato le macchine che lo tenevano in vita. La mamma: “Ha combattuto fino alla fine”

Immagine di copertina

Regno Unito, è morto Archie: staccate le macchine che lo tenevano in vita

È morto Archie Battersbee, il 12enne inglese in coma da oltre quattro mesi tenuto in vita dalle macchine che nella mattinata di sabato 6 agosto sono state staccate dai medici del Royal Hospital di Londra.

“Sono la donna più orgogliosa del mondo” ha dichiarato subito dopo il decesso del figlio la madre Hollie. “Archie ha lottato fino alla fine. Un bambino così bello, unico al mondo”.

“È stato terribile, appena gli hanno staccato la spina è diventato violaceo, è stato tutto così barbaro” ha invece aggiunto la cognata di Hollie, Ella Carter.

Archie era in stato vegetativo dal 7 aprile scorso quando il ragazzo è stato ritrovato in condizioni gravissime “dopo una sfida online con gli amici, mi pare su TikTok”, così come raccontato dalla madre.

Il caso del piccolo, che aveva subito danni cerebrali giudicati dai medici “irreversibili”, ha fatto discutere il Regno Unito e non solo.

Nonostante il parere dei medici e l’ok di tutti i tribunali a porre fine alla vita del 12enne, i genitori avevano provato fino all’ultimo ad opporsi alla morte del figlio.

“È ingiusto e disgustoso, come genitori, non avere diritto sulla vita dei nostri figli. Ma io combatterò fino alla fine” aveva dichiarato la madre del bambino solamente pochi giorni fa di fronte all’ultimo ricorso respinto.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia, parlò del massacro di Bucha: la giornalista Masha Gessen condannata in contumacia a 8 anni
Esteri / Israele: poetessa palestinese Hanan Awwad fermata, aggredita e interrogata per ore sui suoi scritti
Esteri / Trump torna a parlare dopo l’attentato: “Grazie a Dio non sono morto. Ora ho l’occasione per unire gli Usa e il mondo intero”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia, parlò del massacro di Bucha: la giornalista Masha Gessen condannata in contumacia a 8 anni
Esteri / Israele: poetessa palestinese Hanan Awwad fermata, aggredita e interrogata per ore sui suoi scritti
Esteri / Trump torna a parlare dopo l’attentato: “Grazie a Dio non sono morto. Ora ho l’occasione per unire gli Usa e il mondo intero”
Esteri / Gaza: il bilancio dei morti sale a 38.664, oltre 89mila i feriti
Esteri / Chi era Thomas Matthew Crooks, l’attentatore di Donald Trump | VIDEO
Esteri / Spari contro Trump a un comizio in Pennsylvania: l’ex presidente ferito all’orecchio. Ucciso l’attentatore. Una vittima tra il pubblico, due feriti gravi
Esteri / La Russia bandisce il Moscow Times: è una “organizzazione indesiderabile”
Esteri / Come sarebbe il mondo con un Trump bis
Esteri / Cosa rivelano sull’America le proteste alla Columbia University contro la guerra nella Striscia di Gaza
Esteri / Il precedente Eagleton: quando il senatore democratico rinunciò alla corsa alla vicepresidenza degli Usa