Covid ultime 24h
casi +15.204
deceduti +467
tamponi +293.770
terapie intensive -20

Reebok lancia le sue prime scarpe bio fatte di cotone e mais

Sono chiamate Cotton+Corn e al termine del loro ciclo di vita potranno essere utilizzate come composto

Di TPI
Pubblicato il 7 Apr. 2017 alle 14:58 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 01:29
0
Immagine di copertina

Reebok, la famosa compagnia statunitense che produce abbigliamento sportivo, ha deciso di utilizzare cotone e mais per le sue nuove scarpe.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Per creare la linea di scarpe chiamata Cotton+Corn verranno infatti utilizzate materie prime e naturali al posto dei derivati di petrolio.

Bill McInnis, che dirige la divisione innovativa della Reebok, la Reebok Future, ha spiegato che le nuove scarpe non saranno solo ecologiche ma anche di bell’aspetto.

Saranno scarpe sostenibili e riciclabili che renderanno Reebok un marchio decisamente più ecologico: “Tutto ciò che è presente in questo prodotto può essere sviluppato e coltivato”, ha spiegato McInnis.

La Reebok ha collaborato con la società statunitense DuPont Tate & Lyle Bio Products per creare la base delle scarpe, che al termine del loro ciclo di vita potranno essere utilizzate come composto.

“Ci piace dire che noi a Reebok stiamo coltivando scarpe. Fondamentalmente il nostro obiettivo è creare un ampio assortimento di calzature bio, che possono essere concimate dopo l’uso. Questo perché utilizzeremo il composto delle precedenti sneakers come parte del terreno per poter far crescere i materiali per la successiva gamma di scarpe. Vogliamo prendere in considerazione l’intero ciclo, per andare dalla polvere alla polvere”, ha riferito Bill McInnis in una dichiarazione.

Anche se non si conosce ancora la data dell’entrata nel mercato delle nuove Cotton+Corn, si presume avverrà verso la fine dell’anno.

Ecco il video che mostra il progetto di Reebok:

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.