Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:46
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Portogallo, il leader di centro destra Marcelo Rebelo de Sousa rieletto presidente della Repubblica

Immagine di copertina

Portogallo, Marcelo Rebelo de Sousa rieletto presidente della Repubblica

In Portogallo il leader di centro destra Marcelo Rebelo de Sousa è stato rieletto presidente della Repubblica con il 60,7 per cento dei voti. Una vittoria netta che certifica l’ascesa della destra nel Paese e che conferma una situazione anomala, perché il Portogallo è guidato dal 2019 dal governo socialista di Antonio Costa. 

Un altro dato importante emerso dai risultati di domenica 24 gennaio è la rapida avanzata del partito di estrema destra Chega (che significa “Basta”), che due anni fa non esisteva nemmeno: alle elezioni di ieri ha guadagnato invece l’11,9 per cento dei consensi, un solo punto di scarto dal 12,97 ottenuto dalla candidata del partito socialista Ana Gomes.

Infine, l’affluenza registrata è stata bassissima: solo il 39,5 per cento degli aventi diritto si è recato alle urne, probabilmente per via della paura di contagiarsi. Nelle ultime settimane infatti il Portogallo ha registrato un impennata di contagi che ha messo sotto stress il sistema sanitario, con terapie intensive al collasso.

Leggi anche: 1. Coronavirus, il Portogallo regolarizza i migranti: “Tutti devono potersi curare” 2. Elezioni Portogallo 2019, i risultati: vince Antonio Costa, leader del Partito Socialista
Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa: la polizia di Los Angeles e la DEA aprono un’indagine sulla morte di Matthew Perry
Esteri / Papa Francesco: “No alle donne diacono e non si possono benedire le unioni omosessuali”
Esteri / Gaza: oltre 35.700 morti e quasi 80mila feriti dal 7 ottobre. Nessun servizio sanitario a Gaza City e nel nord della Striscia. Idf schierano un’altra brigata a Rafah. Norvegia, Spagna e Irlanda riconosceranno lo Stato di Palestina. Israele convoca gli ambasciatori. Critiche dalla Casa bianca. La Francia: "Non è il momento". Netanyahu: "Sarebbe uno Stato terrorista"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa: la polizia di Los Angeles e la DEA aprono un’indagine sulla morte di Matthew Perry
Esteri / Papa Francesco: “No alle donne diacono e non si possono benedire le unioni omosessuali”
Esteri / Gaza: oltre 35.700 morti e quasi 80mila feriti dal 7 ottobre. Nessun servizio sanitario a Gaza City e nel nord della Striscia. Idf schierano un’altra brigata a Rafah. Norvegia, Spagna e Irlanda riconosceranno lo Stato di Palestina. Israele convoca gli ambasciatori. Critiche dalla Casa bianca. La Francia: "Non è il momento". Netanyahu: "Sarebbe uno Stato terrorista"
Esteri / Migliaia di migranti abbandonati nel deserto con i fondi dell’Ue: una nuova inchiesta svela il coinvolgimento di Bruxelles
Esteri / Turbolenza sul volo Londra-Singapore: un morto e 54 feriti
Esteri / A Gaza oltre 35.600 morti dal 7 ottobre. Qatar: "I colloqui per la tregua sono in stallo". Gallant: "Non riconosciamo l'autorità della Corte penale internazionale". Sequestrate attrezzature tv nella sede di AP a Sderot: "Fornivano immagini ad al-Jazeera". Iran, le presidenziali si terranno il 28 giugno
Esteri / Corte penale internazionale, il procuratore chiede l'arresto per Netanyahu, Gallant e tre leader di Hamas
Esteri / Vittoria per Julian Assange: può fare appello contro l’estradizione negli Usa
Esteri / Iran: cosa può accadere ora dopo la morte del presidente Raisi
Esteri / Cosa sappiamo finora sull'incidente del presidente iraniano Raisi