Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:22
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il primo ponte costruito con una stampante 3D

Immagine di copertina

Nel 2017 ad Amsterdam una stampante 3D robotica costruirà un ponte pedonale di oltre 7 metri, in soli due mesi

L’azienda olandese MXD3 ha realizzato alcune stampanti 3D robotiche che nel 2017 costruiranno un ponte ad Amsterdam, capitale dei Paesi Bassi. La MX3D è specializzata nella realizzazione di robot in grado di stampare tridimensionalmente metallo e resina. 

Una delle innovazioni di questa tecnologia è il fatto che tutte le componenti della struttura verranno stampate direttamente nelle loro posizioni finali, un’innovazione nel campo delle costruzioni.

“La realizzazione del ponte dimostrerà come le stampanti 3D siano ormai pronte per entrare nel campo delle costruzioni di grandi dimensioni, e della produzione di infrastrutture, permettendo al tempo stesso una libertà di forme senza precedenti” ha detto Joris Laarman, designer e fondatore della MX3D. 

Solitamente, infatti, le stampanti 3D vengono utilizzate per realizzare oggetti di piccole dimensioni e la maggior parte delle volte i materiali di costruzione sono resina e plastica.

Il ponte della MXD3, invece, utilizzerà un nuovo tipo di acciaio composito realizzato dall’Università di Delft, nei Paesi Bassi.

A differenza dell’acciaio standard, questa nuova tipologia può essere utilizzata dalla stampante 3D, ma la resistenza dei due materiali è la stessa.

La MX3DMetal – la macchina che costruirà il ponte – è essenzialmente un braccio robotico industriale, dotato di sei punti di articolazione grazie ai quali è in grado di riprodurre qualsiasi forma.

I lavori di costruzione cominceranno nel 2017 e dureranno solamente due mesi. Al termine, il ponte misurerà 7 metri e 30 centimetri e sarà in grado di sostenere il normale traffico pedonale.

La stampa 3D permette infatti un controllo dei dettagli minuzioso e rende il design estremamente elaborato. Il punto preciso in cui verrà costruito il ponte non è ancora stato annunciato.

Qui sotto un video sulla realizzazione della MXD3 di stampe 3D in resina 

Qui sotto un video sulla costruzione del ponte ad Amsterdam, ad opera della MXD3 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Sharm El Sheikh, bimba abruzzese di 13 mesi cade dal balcone e muore
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Finirà solo con la diplomazia". La Russia chiude il gas alla Finlandia. Mosca: "Azovstal è nostra"
Esteri / I video dell’esecuzione dei civili a Bucha: le nuove prove pubblicate dal New York Times
Ti potrebbe interessare
Esteri / Sharm El Sheikh, bimba abruzzese di 13 mesi cade dal balcone e muore
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Finirà solo con la diplomazia". La Russia chiude il gas alla Finlandia. Mosca: "Azovstal è nostra"
Esteri / I video dell’esecuzione dei civili a Bucha: le nuove prove pubblicate dal New York Times
Economia / Il paradosso delle sanzioni: dall’invasione l’Italia ha quadruplicato le importazioni di petrolio russo
Esteri / Sfida sui ghiacci: la guerra dell’Artico tra Nato e Russia
Esteri / La figlia di Putin sta con uno Zelensky: la relazione segreta di Katerina con il coreografo Igor
Cronaca / Mali, tre italiani e un togolese rapiti da uomini armati: sequestrata una coppia con bambino
Esteri / Nato, Mosca alla Svezia: “Convochi referendum, il sostegno è basso”
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Fase finale sarà più sanguinosa". Mosca: "Azovstal è nostra"
Esteri / Vaiolo delle scimmie, l’Oms avverte: “Quadro in rapida evoluzione”