Minneapolis, poliziotti tagliano le gomme delle auto durante le proteste | VIDEO

Di Angelica Pansa
Pubblicato il 9 Giu. 2020 alle 12:00 Aggiornato il 9 Giu. 2020 alle 12:07
534

Minneapolis, poliziotti tagliano le gomme delle auto durante le proteste | VIDEO

Ieri, lunedì 8 giugno, ben due dipartimenti di polizia di Minneapolis hanno ammesso e confermato il fatto che alcuni agenti che pattugliavano le strade della città durante le proteste hanno tagliato le gomme di numerosi veicoli parcheggiati in prossimità delle manifestazioni. Il fatto risale alla notte tra il 30 e il 31 maggio. Ad incastrare i colpevoli foto e video postati sui social e pubblicati dalla testata Mother Jones, periodico d’inchiesta.

Le immagini riprendono la scena in maniera inequivocabile e mostrano ufficiali in uniforme militare forare con coltelli le gomme delle auto nel parcheggio Kmart, tra Lake Street e Nicollet Avenue, proprio accanto alle manifestazioni. Il portavoce del Dipartimento di Pubblica Sicurezza, Bruce Gordon, ha difeso il gesto commentando che le gomme erano state tagliate solo in “pochi punti” e che “la mossa dei poliziotti è stata strategica e finalizzata a fermare potenziali comportamenti pericolosi, come la guida pericolosa e ad alta velocità dei veicoli vicini ai manifestanti e alle forze dell’ordine”.

Gordon ha continuato dicendo che i poliziotti hanno preso di mira solo veicoli “che contenevano oggetti usati per causare danni durante le proteste violente” come pietre e bastoni. E ha aggiunto: “Anche se non è una tattica frequente, durante queste manifestazioni i veicoli sono stati usati come armi pericolose e hanno inibito la nostra capacità di sgomberare le aree e mantenere sicure le zone dove si sono verificate proteste violente”.

Le dichiarazioni dei testimoni, però, sono ben lontane da quelle del portavoce: Val Ebertz, una manifestante che ha assistito alla scena, ha affermato che gli agenti colpevoli di aver squarciato le gomme nel parcheggio di Kmart erano gli stessi che pochi minuti prima hanno usato gas lacrimogeni contro le proteste per allontanare la gente il più possibile proprio da quel luogo. Kyla Cook conferma di aver visto una dozzina di poliziotti in assetto antisommossa colpire le gomme di un camioncino incustodito.

Tra i proprietari delle auto danneggiate c’è anche il reporter della Star Tribune Chris Serres, che la notte del 30 maggio stava coprendo le proteste. Tornato al parcheggio circa l’1 del mattino ha trovato le gomme della sua auto squarciate. E non conteneva alcun oggetto che poteva essere usato in maniera potenzialmente pericolosa. Come Serres anche il produttore televisivo e documentarista Andrew Kimmel ha ricevuto lo stesso “regalo”. In una testimonianza video Kimmel denuncia come tutte le auto presenti nel parcheggio, nessuna esclusa, sono state vandalizzate dagli agenti. “Ho coperto più di 100 proteste negli ultimi anni – ha detto Kimmel – ma mai ho visto squarciare le gomme delle macchine come azione contro i manifestanti in tutta la mia vita, in particolare in un parcheggio”.

Leggi anche: 1.Morte Floyd, capo KKK della Virginia investe i manifestanti a Seattle e spara | VIDEO /2. Nuovo caso George Floyd: spunta il video dell’uccisione di un altro afroamericano durante un fermo di polizia negli Usa/3.Quanti contagi possono causare le proteste in Usa? Un virologo ha provato a calcolarlo

534
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.