Covid ultime 24h
casi +13.331
deceduti +488
tamponi +286.331
terapie intensive -4

Presunto stupratore castrato a morsi da un pitbull: nel video il cane strappa le parti basse dell’uomo

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 9 Set. 2019 alle 18:58 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 19:00
0
Immagine di copertina

Presunto stupratore castrato da un pitbull

A Città del Messico un presunto stupratore è stato castrato a morsi da un pitbull. La gang messicana ha catturato l’uomo e lo ha torturato. Il cane, poi, ha mangiato le sue parti basse.

Il sospetto stupratore è un uomo di trent’anni accusato di avere aggredito e violentato una donna nella capitale messicana lo scorso agosto.

L’aggressione sull’uomo è stata documentata con un video che mostra appunto il 30enne legato e torturato. La banda messicana ha voluto diffondere il filmato sul web come monito a tutti gli aggressori.

Nelle riprese si vede l’uomo spogliato, ammanettato e scaraventato a terra mentre la gang lo circonda. Successivamente un pitbull bianco con macchie marroni inizia a prendere a morsi le parti basse del ragazzo, “strappandole”.

Nel video si sentono anche le grida disperate dell’uomo: “Fermati, lasciami ora, lasciami”. Nel filmato si vede l’uomo circondato da cinque uomini. Ad un certo punto entra in scena un secondo pitbull che, però, non aggredisce la vittima.

“I metodi di tortura delle organizzazioni messicane hanno aumentato decisamente il loro livello di crudeltà”, commentano i media locali.

Donna esperta di animali adotta un pitbull, il cane la sbrana nel cortile di casa

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.