Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Egitto, scarcerazione per tre attivisti della Ong di Patrick Zaky

Immagine di copertina

L’Egyptian Initiative for Personal Rights (Eipr), la Ong con cui collaborava Patrick Zaky, l’attivista per i diritti umani e ricercatore iscritto all’università di Bologna in carcere da nove mesi, ha annunciato su Twitter che tutti i suoi dirigenti stanno per essere liberati su ordine della procura.

Il tweet

“Secondo l’ex parlamentare Mohamed Anwar al-Sadat e altre fonti informate, tre funzionari di alto livello dell’Iniziativa egiziana per i diritti personali arrestati il ​​mese scorso sono stati rilasciati su cauzione dalla procura per la sicurezza di Stato oggi, giovedì 3 dicembre”, si legge.

Il direttore esecutivo Gasser Abdel Razek, il direttore dell’unità di giustizia penale Karim Ennarah e il direttore amministrativo Mohamed Besheer erano stati arrestati nel giro di pochi giorni il mese scorso e trattenuti con accuse che includono l’appartenenza a un gruppo terroristico e la diffusione di notizie false.

Rilasciati tutti tranne Patrick

Tra le persone rilasciate non c’è però lo studente Patrick Zaky. L’organizzazione egiziana fornisce il supporto legale al ragazzo, la cui sorte è ancora da stabilire. Il 22 novembre la Corte penale del Cairo ha deciso di rinnovare di altri 45 giorni la custodia cautelare.

Come è stato arrestato Zaky

Attivista e ricercatore, da settembre Patrick George Zaky frequenta un master internazionale in Studi di genere all’università di Bologna ed è attivista presso l’Iniziativa egiziana per i diritti personali (Eipr).

Il giovane era partito da Bologna per trascorrere un breve periodo di vacanza nella sua città natale, Mansoura, circa 120 chilometri a nord del Cairo. Ed è proprio all’aeroporto della capitale egiziana che il ragazzo è stato preso in custodia dalla polizia ed è “scomparso” per 24 ore. È riapparso il giorno dopo alla procura di Mansoura, che gli contesta i reati di “istigazione a proteste e propaganda di terrorismo sul proprio profilo Facebook”.

Leggi anche: 1. Studente arrestato in Egitto, testimonianza esclusiva dal Cairo: “Vi racconto il vero motivo per cui hanno incarcerato il mio amico Patrick”; 2. “Torturato per ore, Al Sisi lo faccia tornare in Italia”: la collega dello studente arrestato in Egitto a TPI; 3. ESCLUSIVA TPI: ecco le accuse contro Patrick George Zaki, lo studente arrestato oggi in Egitto

4.Libertà per Patrick Zaki, il ragazzo fermato al Cairo (illustrazione di Gianluca Costantini); 5.Regeni, 4 anni dopo: tutta la fuffa della politica che ci ha preso in giro (di L. Tomasetta)

Ti potrebbe interessare
Esteri / L’”orbanizzazione” degli Stati Uniti: perché la destra americana guarda sempre più al leader ungherese
Esteri / Goldman Sachs offre ferie illimitate ai dipendenti senior per “riposarsi e ricaricarsi”
Esteri / I soldati ucraini lasciano l’acciaieria di Azovstal dopo settimane di assedio | VIDEO
Ti potrebbe interessare
Esteri / L’”orbanizzazione” degli Stati Uniti: perché la destra americana guarda sempre più al leader ungherese
Esteri / Goldman Sachs offre ferie illimitate ai dipendenti senior per “riposarsi e ricaricarsi”
Esteri / I soldati ucraini lasciano l’acciaieria di Azovstal dopo settimane di assedio | VIDEO
Esteri / Amber Heard: “Johnny Depp mi ha quasi ucciso sull’Orient Express”
Esteri / Gran Bretagna, visto speciale agli studenti laureati in Università meritevoli: atenei italiani esclusi dalla lista
Esteri / Il filosofo Galimberti: "Non bisogna umiliare Putin? Non si tratta con i dittatori"
Esteri / Musk: "Compro Twitter solo se dimostrano che i profili fake sono meno del 5%"
Esteri / Aborto Usa & getta: ecco l’eredità oscurantista di Trump
Esteri / Guerra in Ucraina, sospesi i negoziati. Svezia e Finlandia domani invieranno candidatura alla Nato
Esteri / Chi è Elisabeth Borne, la nuova premier francese nominata da Emmanuel Macron