Covid ultime 24h
casi +19.644
deceduti +151
tamponi +177.669
terapie intensive +79

Egitto, Patrick Zaky rimarrà in carcere altri 45 giorni

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 7 Ott. 2020 alle 17:18 Aggiornato il 7 Ott. 2020 alle 17:21
124
Immagine di copertina
Murales a Bologna Credits: ANSA

Patrick Zaky resterà in carcere per altri 45 giorni. L’arresto dello studente dell’università di Bologna, fermato al Cairo a febbraio scorso con l’accusa di propaganda contro lo Stato, è stato infatti prolungato da una corte del Cairo.

Il ragazzo questa mattina aveva avuto la possibilità di lasciare la cella, ma non di incontrare i giudici in tribunale. Come dice sua sorella minore Marise: “Invece di migliorare la situazione peggiora di volta in volta”.

Inizialmente detenuto a Mansoura, città di origine della sua famiglia, Patrick è stato spostato al Cairo a marzo. Per mesi, a causa dell’emergenza Covid, non ha potuto incontrare familiari né avvocati. Mentre il primo incontro con la madre è avvenuto solo a settembre.

Patrick è in carcere da otto mesi: le accuse contro di lui non sono mai state discusse ma secondo la legge egiziana l’arresto preventivo può essere prolungato fino a due anni. Al termine dei quali, spesso, gli imputati vengono tenuti in carcere con una modifica delle accuse, con un conseguente rinnovo. Human Rights Watch ha definito questo metodo “un sistema di porte scorrevoli scelto dal governo del presidente Abdel Fatah al Sisi per tenere sotto controllo i dissidenti”.

Leggi anche: 1. Studente arrestato in Egitto, testimonianza esclusiva dal Cairo: “Vi racconto il vero motivo per cui hanno incarcerato il mio amico Patrick”; 2. “Torturato per ore, Al Sisi lo faccia tornare in Italia”: la collega dello studente arrestato in Egitto a TPI; 3. ESCLUSIVA TPI: ecco le accuse contro Patrick George Zaki, lo studente arrestato oggi in Egitto

4.Libertà per Patrick Zaki, il ragazzo fermato al Cairo (illustrazione di Gianluca Costantini); 5.Regeni, 4 anni dopo: tutta la fuffa della politica che ci ha preso in giro (di L. Tomasetta)

124
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.