Covid ultime 24h
casi +13.633
deceduti +472
tamponi +264.728
terapie intensive -28

Papa Francesco manda un messaggio a Trump: “Negli Usa va tutelata la democrazia”

Di Enrico Mingori
Pubblicato il 10 Gen. 2021 alle 13:48
383
Immagine di copertina
Papa Francesco. Credit: ANSA

Papa Francesco: “Negli Usa va tutelata la democrazia”

Quattro giorni dopo l’assalto dei sostenitori di Trump al Campidoglio di Washington, Papa Francesco si appella al “senso di responsabilità” degli statunitensi affinché vengano tutelati i “valori democratici”.

Il Pontefice si è rivolto agli Usa oggi, domenica 10 gennaio 2021, durante la consueta preghiera dell’Angelus. “Esorto le autorità dello Stato e l’intera popolazione a mantenere un alto senso di responsabilità al fine di rasserenare gli animi, promuovere la riconciliazione nazionale e tutelare i valori democratici radicati nella società americana”, ha detto.

LEGGI ANCHE Papa Francesco: “Vaccinarsi è etico, io lo farò: il negazionismo è suicida”

Papa Francesco ha inoltre rivolto un appello a tutti i leader americani a “promuovere la riconciliazione nazionale” dopo quello che è accaduto a Capitol Hill. Con la violenza, ha ricordato il Pontefice, “nulla si guadagna e tanto si perde”.

Infine, Papa Francesco invoca la Madonna: “La Vergine Patrona degli Stati Uniti aiuti a tenere viva la cultura dell’incontro e della cura come via maestra per costruire assieme” il futuro. “Lo faccia con tutti coloro che abitano in quella terra”.

Leggi anche: 1. Ero dentro il Congresso Usa quella sera, vi racconto cosa ho visto / 2. Dai complotti sul web al tentato golpe: così Trump ha legittimato il neo-terrorismo americano

3. Il giorno più buio dell’America (di Giulio Gambino) / 4. Il golpe di Trump (di Luca Telese) /5. La democrazia Usa cancellata per qualche ora, ma il vero sconfitto è Trump (di G. Gramaglia)

6. Ora non dite che sono solo quattro patrioti sballati (di Giulio Cavalli) / 7. E se i manifestanti pro Trump che hanno assaltato il Congresso fossero stati neri?

383
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.