Covid ultime 24h
casi +17.083
deceduti +343
tamponi +335.983
terapie intensive +38

La Nuova Zelanda non è più Covid free: lockdown a Auckland. Slitta l’America’s Cup

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 14 Feb. 2021 alle 14:39
102
Immagine di copertina

Il primo ministro della Nuova Zelanda, Jacinda Ardern, ha ordinato un lockdown di livello 3 a Auckland, in seguito alla scoperta di tre nuovi casi di Covid-19 nella maggiore città del Paese. Le restrizioni saranno in vigore per tre giorni e prevedono la chiusura dei luoghi pubblici e il divieto di assembramenti oltre le 10 persone salvo matrimoni e funerali. Le scuole e i negozi possono restare aperti purché venga rispettato il distanziamento. Di conseguenza, anche le gare della Challenger Series dell’America’s Cup saranno ritardate di almeno un giorno. La nota del rinvio è stata comunicata dagli organizzatori della competizione, che dicono ora di essere impegnati col governo per monitorare la situazione.

La Nuova Zelanda era il Paese Covid free, con i confini blindati, obbligo di quarantena, nessuna mascherina e tutto aperto e oggi si ritrova ad affrontare nuove misure restrittive, decise dal governo dopo alcuni casi di contagio registrati in una famiglia.

La seconda giornata delle Finali di Prada Cup 2021 si era conclusa con un bilancio estremamente positivo per l’Italia, che adesso è a 3 punti dalla qualificazione per il Match di America’s Cup 2021 contro il defender Emirates Team New Zealand. Il Team Prada Pirelli, dopo aver vinto una gara-3 ad alta tensione per appena 13 secondi, si è imposta nettamente in gara-4 sfruttando un errore in partenza degli inglesi. Come afferma la Stampa, il rinvio potrebbe configurarsi come un regalo inaspettato per Ineos Uk, sotto di 4 punti con Luna Rossa.

Leggi anche: Nuova Zelanda, spettatori ammassati e senza mascherina per “il più grande concerto live da inizio pandemia”

102
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.