Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:17
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il muro di Trump non regge al vento: crollata una sezione della barriera

Immagine di copertina

Il vento fa crollare una parte del muro di Trump che divide il Messico dagli Stati Uniti

Una nuova sezione di muro che divide il confine tra Messico e Stati Uniti voluta dal presidente Usa Donald Trump non ha retto al forte vento di mercoledì 29 gennaio ed è crollata. La barriera tanto contestata che serve a impedire ai migranti irregolari di valicare la frontiera è caduta sugli alberi a Calexico, in California.

Carlos Pitones, un ufficiale della dogana e della protezione delle frontiere a El Centro, ha dichiarato alla Cnn: “Questi pannelli sono stati recentemente installati su fondamenta il cui calcestruzzo non era ancora sufficientemente indurito (…) in modo da non poter resistere al vento, per fortuna, non ci sono stati danni, né ferito”.

Il progetto della Casa Bianca prevede di rafforzare il muro sugli oltre 3mila chilometri del confine. Per la realizzazione della nuova sezione lo scorso luglio la Corte Suprema degli Stati Uniti aveva autorizzato un finanziamento di 2,5 miliardi di dollari.

Il muro è crollato a causa del vento perché il calcestruzzo utilizzato per ancorare i pannelli alti 9 metri non si era ancora asciugato.

Leggi anche:
Le altalene rosa che abbattono il muro tra Messico e Usa: l’installazione contro ogni divisione
Ti potrebbe interessare
Esteri / Timori Usa: “Hezbollah può sopraffare difesa aerea Israele”. Media: raid su Gaza, almeno 8 morti
Esteri / Le Nazioni Unite affidano all’Università Iuav di Venezia il progetto di ricostruzione di Gaza
Esteri / Wall Street Journal: “Solo 50 ostaggi israeliani ancora in vita, 66 sarebbero morti”. Hezbollah minaccia Cipro: “Pronti ad attaccare chi aiuta Israele”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Timori Usa: “Hezbollah può sopraffare difesa aerea Israele”. Media: raid su Gaza, almeno 8 morti
Esteri / Le Nazioni Unite affidano all’Università Iuav di Venezia il progetto di ricostruzione di Gaza
Esteri / Wall Street Journal: “Solo 50 ostaggi israeliani ancora in vita, 66 sarebbero morti”. Hezbollah minaccia Cipro: “Pronti ad attaccare chi aiuta Israele”
Esteri / Netanyahu agli Usa: “Stop al blocco delle armi”. Tensioni tra Israele e Libano, approvati e validati piani operativi per un’offensiva
Esteri / Bimba si sente male in volo e muore dopo l’atterraggio d’emergenza
Esteri / Inviato Usa: “Evitare una guerra più grande tra Israele e il Libano”. Media: “Almeno 17 morti in un raid di Israele sul campo profughi di Nuseirat”
Esteri / Netanyahu scioglie il gabinetto di guerra dopo l’uscita di Gantz, bombe su Gaza: almeno 6 morti
Esteri / Esplode un blindato a Rafah, muoiono 8 soldati israeliani
Esteri / Il G7 annuncia un prestito da 50 miliardi di dollari all’Ucraina ma l’Europa (e l’Italia) rischia di restare con il cerino in mano
Esteri / Il piano di pace di Putin: "Kiev si ritiri da 4 regioni e rinunci ad aderire alla Nato". Secco no da Usa e Stoltenberg