Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:40
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Morto a 61 anni il premier della Costa d’Avorio Amadou Gon Coulibaly

Immagine di copertina
Credits: Ansa foto

Morto il premier della Costa d’Avorio Amadou Gon Coulibaly

Ieri, mercoledì 8 luglio, il primo ministro della Costa d’Avorio, Amadou Gon Coulibaly è morto all’età di 61 anni. Il premier era rientrato nel paese il 2 luglio, dopo 2 mesi trascorsi in Francia per sottoporsi ad una serie di esami.

Il decesso del primo ministro è stato confermato dal presidente Alassane Ouattara, che non si è espresso sulle cause della morte, anche se potrebbe essere legata al peggioramento delle condizioni di salute dovute a complicanze cardiache, visto che nel 2012 aveva subito un trapianto di cuore. Un decesso che ha sconvolto l’intera Costa d’Avorio che nelle prossime ore omaggerà il politico nel rispetto delle norme anti-Covid. Una scomparsa che chiude una pagina importante della storia della politica ivoriana: Coulibaly ha ricoperto l’incarico di primo ministro della Costa d’Avorio dal gennaio 2017 ed è stato nominato candidato per le elezioni presidenziali nel Paese previste il prossimo ottobre.

In un comunicato, Ouattara ha manifestato ”profondo dolore”, spiegando che Gon Coulibaly è deceduto dopo aver partecipato al consiglio dei ministri nel Palazzo della Presidenza. La morte di Coulibaly lascia un vuoto all’interno della formazione di governo in vista delle prossime elezioni. Da capire, infatti, chi rappresenterà la formazione del presidente Alassane Ouattara, visto che quest’ultimo non potrà ricandidarsi e dovrà lasciare l’incarico dopo il secondo mandato.

Ti potrebbe interessare
Esteri / La torre Al Jala, sede di Ap e Al Jazeera, si sbriciola in una nuvola di fumo
Esteri / Pioggia di razzi su Tel Aviv, Israele reagisce con 150 raid aerei: distrutto il grattacielo dei media a Gaza
Esteri / Casa bombardata a Gaza, morti 8 bambini e 2 donne
Ti potrebbe interessare
Esteri / La torre Al Jala, sede di Ap e Al Jazeera, si sbriciola in una nuvola di fumo
Esteri / Pioggia di razzi su Tel Aviv, Israele reagisce con 150 raid aerei: distrutto il grattacielo dei media a Gaza
Esteri / Casa bombardata a Gaza, morti 8 bambini e 2 donne
Esteri / Maxi attacco a Gaza, distrutto palazzo dei media evacuato e i tunnel di Hamas. Finora i morti sono 139
Esteri / Pulizia etnica e giornalisti arrestati: in Etiopia non basta un premio Nobel per la pace
Esteri / Un milione di dollari in palio per chi si vaccina: la lotteria dell’Ohio per incentivare i No Vax
Esteri / "Io, scrittore israeliano, vi dico che l'inferno non finirà mai: Israele non sa riconoscere i suoi errori"
Esteri / Nuovi raid su Gaza, tre razzi lanciati dalla Siria. Finora 126 morti
Esteri / “I vaccinati causano infertilità e aborti”: i no-mask pensano addirittura di usare la mascherina
Esteri / In Cambogia migliaia di persone sono rimaste senza cibo e medicine a causa del lockdown