Covid ultime 24h
casi +13.571
deceduti +524
tamponi +279.762
terapie intensive -26

Mangia funghi in un ristorante stellato Michelin, ma sono velenosi: muore donna di 46 anni

Una donna di 46 anni era andata a cena con il marito e i figli e sarebbe deceduta a causa di un'intossicazione alimentare

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 21 Feb. 2019 alle 10:47 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 20:36
0
Immagine di copertina

Sarebbe dovuta essere una serata speciale, invece è finita in tragedia. Una donna di 46 anni era andata a cena in uno dei ristoranti più esclusivi di Valencia, ma è morta per un’intossicazione alimentare provocata probabilmente da un piatto a base di funghi velenosi.

Anche altre 11 persone sono state vittima dell’intossicazione, ma non sono in pericolo di vita. Il noto locale spagnolo, premiato dalla celebre guida Michelin, ora è stato posto sotto sequestro dalle autorità.

Come riporta anche il Telegraph, i fatti sono avvenuti sabato 16 febbraio 2019. Il ristorante RiFF è uno dei più conosciuti della città spagnola, soprattutto per la cucina innovativa. Per festeggiare il compleanno del marito, María Jesús Fernández Calvo era andata a cena con lui e il loro bambino di dieci anni e aveva ordinato una portata a base di funghi.

Subito dopo aver assaggiato il piatto, però, la donna ha iniziato ad avvertire dei dolori allo stomaco e immediatamente si sono manifestati i primi sintomi dell’intossicazione alimentare. Il amrito della 46enne ha chiamato i soccorsi e la moglie è stata ricoverata d’urgenza in ospedale.

La donna, però, non ce l’ha fatta: María Jesús Fernández Calvo è morta nella mattinata di domenica 17 febbraio. Insieme a lei, sono state ricoverate altre 11 persone, tra cui anche il marito e il figlio.

LEGGI ANCHE: Intossicazione da tonno: in Piemonte una coppia finisce in ospedale

Secondo quanto riporta la testata Leggo, a provocare l’intossicazione alimentare e poi la morte di María Jesús Fernández Calvo sarebbe stato il fungo “morchella”. Per essere ingerito, il fungo in questione deve essere cotto accuratamente. Crudo, il fungo rilascia l’idrazina, sostanza che potrebbe rivelarsi letale in alcuni casi.

Gli inquirenti che stanno seguendo il caso non hanno dato per scontato il nesso tra il fungo e la morte dell’uomo. “Dobbiamo ancora stabilire se il decesso è strettamente legato a quel fungo o se sono sopraggiunte ulteriori complicazioni”, hanno riferito.

Gli inquirenti stanno portando avanti le indagini anche attraverso analisi specifiche sui funghi cucinati sabato 16 febbraio al RiFF. Il rischio potrebbe essere addirittura che il prodotto cucinato non sia stato il morchella, ma un fungo simile. Velenoso.

A dire la sua sulla vicenda è lo chef del ristorante. Bernd Knoeller: “Abbiamo deciso di chiudere il ristorante ancora prima del sequestro, il locale rimarrà chiuso finché non verrà fatta luce sull’accaduto. Sono profondamente addolorato per la morte di quella donna. Ho offerto la massima collaborazione agli inquirenti”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.