Covid ultime 24h
casi +29.003
deceduti +822
tamponi +232.711
terapie intensive -2

Fingeva una vita di lusso sui social, nella vita reale è stata arrestata per furto: la storia di Monique

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 4 Nov. 2020 alle 19:52 Aggiornato il 4 Nov. 2020 alle 19:53
232
Immagine di copertina

Da influecer a senzatetto: chi è Monique Agostino, arrestata per furto

Monique Agostino su Instagram si è presentata come una influencer, giovane mamma proveniente da Sidney, età 25, con una vita extralusso tra viaggi in giro per il mondo, cene in locali esclusivi ed abiti costosissimi, una vita che però non combaciava con la realtà. Monique non era così benestante come voleva far credere e quella finzione è stata presto smascherata.

Torniamo al principio: Monique aveva 22 anni e vendeva appartamenti per l’agenzia Mainly a Sidney. Il suo sogno era quello di diventare un’influencer, seguitissima sui social, e ci è riuscita con l’inganno, pubblicando contenuti di una finta vita lussuosa. La verità è questa: nel 2018 Monique è stata arrestata per concorso in rapina e taccheggio, beccata mentre guidava l’auto con amici che volevano rapinare alcune catene di ristoranti. Beccata dalle telecamere, Monique è stata condannata a due anni, poi è stata rilasciata sulla parola a luglio. Intanto aveva perso il lavoro, i follower e anche la casa.

Tre settimane dopo, è stata fermata di nuovo per furto d’identità, poiché aveva in suo possesso documenti d’identità e carte di credito di altre persone. Inoltre all’interno della sua automobile la polizia ha trovato scatole piene di gioielli. Monique è stata portata nuovamente in processo e in tribunale ha spiegato di essere una senzatetto, di non avere una fissa dimora e quindi è stata costretta ad entrare nel mondo criminale per sopravvivere. Per il furto d’identità, Monique è stata condannata a 12 mesi di reclusione.

Leggi anche:

1. Morta l’influencer Lamu: l’ex marito le ha dato fuoco durante una diretta sui social / 2. Muore a 33 anni influencer negazionista. Per lui “Il Covid era una bufala”

232
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.