Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:36
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Kenya, missionario 61enne violentava le bambine del suo orfanotrofio: la moglie forniva i contraccettivi alle vittime

Immagine di copertina

Missionario violentava bambine alle quali la moglie forniva contraccettivi

Un missionario cristiano, a capo di un orfanotrofio in Kenya, violentava alcune delle bambine alle quali la moglie dell’uomo forniva dei contraccettivi per evitare che rimanessero incinta. La sconvolgente vicenda risale ad alcuni anni fa, ma è emersa di recente grazie al processo, che si è concluso lunedì 15 giugno e che ha visto l’uomo confessare gli abusi, motivo per cui è stato condannato a 15 anni di carcere con l’accusa di condotta sessuale illecita nei confronti di minori. Secondo quanto ricostruito, Gregory Dow, questo il nome dell’aguzzino, cittadino statunitense di 61 anni, si è trasferito in Kenya nel 2008 con la moglie Mary Rose Dow e i loro sei figli per fondare un orfanotrofio nella città di Boito, nel distretto keniota occidentale della contea di Bomet.

Nessuno, però, poteva immaginare quello che sarebbe accaduto. L’uomo, infatti, nel corso degli anni ha abusato sessualmente di quattro ragazzine di età compresa tra 11 e 13 anni alle quali avrebbe anche chiesto di chiamarlo “papà”. Non solo, secondo quanto riferito dai media locali e confermato dalla pubblica accusa, la moglie di Gregory era a conoscenza delle violenze, tanto da aver procurato alle vittime dei contraccettivi per evitare che queste rimanessero incinta. La vicenda è emersa perché due delle quattro vittime nel 2017 sono riuscite a fuggire dall’orfanotrofio raccontando quello che avevano vissuto e subito.

Leggi anche: 1. Iran, 22enne viene aggredita con un’ascia dal padre perché rientrata troppo tardi a casa: morta dissanguata / 2. La Spezia, violentata a 12 anni dal patrigno: la madre segnava sul calendario i giorni degli stupri / 3. Pakistan, torturata e pestata a morte per aver liberato due pappagalli: la storia di Zohra, 8 anni

Ti potrebbe interessare
Esteri / Iran, vince al primo turno l'ultraconservatore Ebrahim Raisi
Esteri / Biden attacca giornalista della Cnn: “Ma che diavolo dice? Ha sbagliato lavoro”
Esteri / Hong Kong, dopo il blitz vanno a ruba le 500mila copie dell’Apple Daily: edicole prese d’assalto
Ti potrebbe interessare
Esteri / Iran, vince al primo turno l'ultraconservatore Ebrahim Raisi
Esteri / Biden attacca giornalista della Cnn: “Ma che diavolo dice? Ha sbagliato lavoro”
Esteri / Hong Kong, dopo il blitz vanno a ruba le 500mila copie dell’Apple Daily: edicole prese d’assalto
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Esteri / Juneteenth, il giorno per ricordare la fine della schiavitù dei neri, diventa festa federale negli Usa
Esteri / Israele presta ai palestinesi oltre un milione di vaccini Pfizer in scadenza
Esteri / Schiavitù infantile, Corte Suprema Usa blocca causa contro i giganti del cioccolato
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Esteri / Chi è Lina Khan, la nuova dirigente dell'Antitrust americano che fa tremare le Big Tech