Covid ultime 24h
casi +22.930
deceduti +630
tamponi +148.945
terapie intensive +9

Una mascherina all’interno della crocchetta di pollo del McDonald’s: bambina rischia di soffocare

Di Antonio Scali
Pubblicato il 5 Ago. 2020 alle 13:18
667
Immagine di copertina

Mascherina all’interno della crocchetta del McDonald’s: bambina rischia di soffocare

Di certo non una bella sorpresa quella ricevuta da Laura Arber, mamma di una bambina di appena sei anni, che all’interno di una crocchetta di pollo del McDonald’s (le famose chicken mcnuggets) ha trovato una mascherina chirurgica. La piccola Maddie ha rischiato di morire soffocata. La donna ha iniziato a insospettirsi quando ha visto che sua figlia faceva difficoltà a mangiare le popolari crocchette della catena di fast food.

La bambina poi ha iniziato a soffocare e a quel punto sua madre le ha messo subito le dita in gola per togliere ciò che le stava ostruendo la respirazione. Poi l’assurda scoperta: all’interno della crocchetta c’era un pezzo di mascherina chirurgica blu. Laura Arber ha dichiarato di averne trovato altri pezzi in almeno due delle venti chicken mcnuggets che aveva comprato per i suoi figli. L’episodio è avvenuto nella filiale di McDonald’s di Aldershot, Hampshire, a circa 70 km a ovest di Londra, nella giornata di ieri, 4 agosto.

La donna aveva ritirato l’ordine al ristorante per poi pranzare a casa insieme ai suoi figli. Poi, una volta sul divano, l’amara scoperta e lunghi momenti di panico quando Maddie ha iniziato a non respirare bene. Dopo questa brutta esperienza, Laura Arber si è recata di nuovo nel fast food per parlare con il direttore, ma non ha ricevuto le scuse che si sarebbe aspettata. L’uomo infatti si è giustificato dicendo che non sono loro a preparare le crocchette.

“La cosa peggiore è che hanno continuato a servirli. E se fossi uscito dalla stanza e mia figlia fosse soffocata? Potrebbe essere morta. È salva per una frazione di secondo”, ha dichiarato la donna visibilmente sotto shock. Un portavoce di McDonald ha dichiarato: “Siamo spiacenti per la brutta esperienza della nostra cliente. La sicurezza alimentare è della massima importanza per noi e poniamo grande enfasi sul controllo di qualità, seguendo rigorosi standard per evitare eventuali imperfezioni. Quando la questione è stata portata all’attenzione del nostro personale, ci siamo scusati, abbiamo offerto un rimborso completo e abbiamo chiesto al cliente di restituire l’articolo in modo da poter indagare ulteriormente sulla questione e isolare il prodotto interessato”.

Leggi anche: 1. Coronavirus, un McDonald’s in Cina vieta l’ingresso alle “persone di colore” / 2. “Bambina di 3 anni violentata nel bagno di un McDonald’s accanto al suo papà”

667
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.