Covid ultime 24h
casi +26.323
deceduti +686
tamponi +225.940
terapie intensive -20

Los Angeles abolisce il Columbus Day, dal 2019 festeggerà i nativi americani

La contea della città californiana ha preso queste decisione perché la scoperta delle Americhe è connessa alla colonizzazione europea e alla sottomissione violenta degli indigeni

Di Anna Ditta
Pubblicato il 5 Ott. 2017 alle 16:33 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 00:35
0
Immagine di copertina

Nella contea di Los Angeles, a partire dal 2019, il tradizionale Columbus Day farà spazio a una giornata dedicata al popolo indigeno americano.

La festa nazionale, che prende il nome da Cristoforo Colombo, viene festeggiata dal 1937 ogni secondo lunedì di ottobre. Celebra la scoperta dell’America avvenuta il 12 ottobre del 1492 da parte dell’esploratore italiano, con i finanziamenti degli spagnoli.

La ricorrenza nel corso degli anni è stata fortemente criticata, in quanto legata alla colonizzazione europea e alla sottomissione violenta ed atroce degli indigeni americani, in quello che viene definito come uno dei più gravi e sanguinosi genocidi della storia.

Anche la città di Los Angeles aveva approvato una risoluzione simile nell’agosto 2017.

Il Columbus Day è tradizionalmente legato alla cultura italo-americana. A New York quest’anno la giornata è stata boicottata dagli italo-americani, che hanno criticato il sindaco Bill De Blasio per aver inserito il monumento a Cristoforo Colombo tra quelli considerati simbolo di oppressione.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.