Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:04
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

È iniziata l’evacuazione dei ribelli da una zona di Damasco

Immagine di copertina

Si tratta della prima volta dal 2011 che ribelli e civili siriani vengono fatti evacuare dalla capitale

Per la prima volta dal 2011, i ribelli siriani hanno iniziato l’evacuazione, insieme ai civili, dalla zona di Barzeh, il quartiere ribelle alla periferia nordorientale di Damasco. La notizia è stata riportata dalla televisione di stato.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

All’alba dell’8 maggio alcuni autobus sono entrati nell’area, da cui è prevista l’uscita di 1500 combattenti e dei loro familiari, in direzione della provincia di Idlib, nel nordovest del paese, una zona ancora quasi totalmente controllata dalle fazioni islamiste e dai ribelli. 

Nei prossimi giorni continueranno le evacuazioni, operazioni che rientrano nell’applicazione del memorandum di Astana, l’accordo sulle zone cuscinetto sottoscritto da Russia, Iran e Turchia ed entrato in vigore il 6 maggio.

Un portavoce militare di un gruppo ribelle ha confermato l’inizio dell’operazione di evacuazione, ma ha sottolineato che la sua fazione non ha preso parte a nessuna negoziazione in merito al tema. Il governo avrebbe concluso l’accordo con una commissione di civili a Barzeh.

Le Nazioni Unite hanno criticato sia l’uso di tattiche d’assedio che precedono negoziati di questo tipo, sia l’evacuazione stessa.

Negli ultimi mesi, la zona di Barzeh è stata colpita da intensi combattimenti. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Il canale della morte: il fotoreportage sulla strage nella Manica su TPI
Esteri / Papa Francesco: “La morte va accolta, non somministrata”
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Ti potrebbe interessare
Esteri / Il canale della morte: il fotoreportage sulla strage nella Manica su TPI
Esteri / Papa Francesco: “La morte va accolta, non somministrata”
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Esteri / L’addio commosso di Angela Merkel: “Grazie per la fiducia”
Esteri / Copenaghen, 31 persone trascorrono la notte nel negozio Ikea isolato dalla neve
Esteri / Un quiz per scoprire quanto ne sai sull’Hiv (e smontare le false credenze)
Esteri / India, i bambini muoiono per lo smog. Un decesso su dieci sotto i cinque anni è per l’inquinamento
Esteri / Dalla Francia a Israele: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre