Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

L’infettivologo francese: “Giovani contagiatevi col Covid per essere immuni a settembre”

Immagine di copertina
Credit: Paco Freire/SOPA Images via ZUMA Wire

Per il professor Eric Caumes i più giovani dovrebbero infettarsi tra di loro, ma evitando di avere contatti con i genitori e i nonni

“Non possiamo imporre ai giovani a mascherina ovunque e vietare di riunirsi, soprattutto in piena estate. Forse non sarà politicamente corretto, ma io sono sempre più convinto che bisogna lasciare che si contaminino fra loro, a condizione che non abbiano contatti con i genitori e i nonni. Altrimenti i giovani saranno un serbatoio di contagio e ci ritroveremo con un’epidemia ingestibile”. È un’idea che fa discutere quella lanciata dall’infettivologo francese Eric Caumes, che lavora nell’importante ospedale parigino di Pitié-Salpetrière, sulla lotta al Covid-19.

Il primario di infettivologia ritiene che sia arrivato il momento di cambiare strategia per combattere contro il Coronavirus, e propone di lasciare che i giovani si contagino durante l’estate, per raggiungere l’immunità di gregge e ritrovarsi immunizzati nel momento dell’apertura delle scuole. Per farlo, secondo il primario del reparto malattie infettive, i giovani dovrebbero però tenersi a distanza di sicurezza dai familiari più adulti: un compito particolarmente difficile in Italia, dove gli adolescenti hanno una vita meno autonoma rispetto ai teenagers dei paesi nordici e trascorrono le vacanze estive con i genitori e con i nonni, più vulnerabili al virus.

Il professor Caumes ha sottolineato che in Francia il virus “circola in diversi luoghi” e “le autorità, purtroppo non riescono più a controllare certi focolai”. Riguardo ai giovani, l’infettivologo sostiene che “lasciando che si contagino fra loro, parteciperanno all’immunità di gregge e al rientro a scuola sarà più efficace nelle scuole e nelle università”. Ciononostante, i rischi legati al Covid-19 non sono da escludere perché – come ammette lo stesso Caumes, “anche i giovani possono avere forme gravi”.

Leggi anche: 1. Documenti del CTS, il governo non vuole renderli pubblici e fa ricorso contro il Tar. TPI chiede di vederli da mesi / 2. Altro che patentino no-Covid, vi racconto il mio arrivo in Sardegna senza alcun controllo / 3. Coronavirus, nuove linee guida per la ripartenza: ok a discoteche, eventi e fiere

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Ti potrebbe interessare
Esteri / Egitto: la seconda udienza del processo contro Patrick Zaki dura solo due minuti, chiesto il rinvio
Esteri / Brexit, crisi del carburante nel Regno Unito: Boris Johnson allerta l’esercito
Esteri / Afghanistan, i talebani vietano il taglio della barba
Ti potrebbe interessare
Esteri / Egitto: la seconda udienza del processo contro Patrick Zaki dura solo due minuti, chiesto il rinvio
Esteri / Brexit, crisi del carburante nel Regno Unito: Boris Johnson allerta l’esercito
Esteri / Afghanistan, i talebani vietano il taglio della barba
Esteri / Grecia, forte terremoto a Creta: almeno un morto e nove feriti
Esteri / Svizzera, vincono i sì al referendum sui matrimoni gay: favorevoli quasi due terzi degli elettori
Esteri / A San Marino l’aborto è diventato legale
Esteri / Elezioni Germania, crolla la Cdu. Spd avanti: per governare serve l'accordo con Verdi e Liberali
Esteri / Elezioni in Germania, proiezioni: Spd in leggero vantaggio sulla Cdu
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice