India: bambine drogate e stuprate ripetutamente in una scuola per ragazzi indigeni

La vicenda è emersa nel corso di un processo, che ha rivelato una serie di abusi anche in altre strutture scolastiche

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 4 Dic. 2019 alle 16:10 Aggiornato il 4 Dic. 2019 alle 16:47
409
Immagine di copertina

India: bambine drogate e stuprate ripetutamente in una scuola

Almeno quindici bambine sono state drogate e stuprate ripetutamente in una scuola per bambini indigeni situata nello stato di Maharashtra, in India.

È quanto emerso nel corso di un processo, che ha rivelato una serie di abusi anche in altre strutture simili.

Secondo quanto denunciato da Survival International, movimento che si occupa dei diritti dei popoli indigeni, la causa di tali barbarie è da ricercarsi anche nelle politiche governative indiane, che impongono la chiusura delle scuole locali dei villaggi, costringendo i genitori dei bambini indigeni a mandarli in istituti che si trovano lontano da casa.

Delle 15 ragazze esaminate dalla polizia, di età compresa tra gli 8 e i 13 anni, 13 sono risultate positive sia alle droghe sia agli abusi sessuali, mentre 2 solo alle droghe.

Le famiglie delle vittime di abusi, inoltre, non hanno i soldi per pagare degli avvocati. Nonostante abbiano fatto domanda per avere un legale d’ufficio, inoltre, questo non gli è stato ancora concesso.

Un rapporto del 2016 riguardante lo stato di Maharashtra ha dimostrato che negli ultimi anni almeno 1500 bambini sono morti in scuole di questo genere. Nella grande maggioranza dei casi, la causa del decesso non era indicata o era definita come “sconosciuta”.

Nonostante questo, però, non è stato fatto nulla fino ad ora per prevenire altri abusi sessuali.

Una donna è stata violentata da quattro uomini che poi l’hanno uccisa e hanno bruciato il suo corpo

409
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.