Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Hong Kong, ventiduesimo weekend di proteste: la polizia sequestra 188 molotov, 5 arresti

Immagine di copertina
Foto: EPA / JEROME FAVRE

Migliaia di manifestanti con il volto coperto sono scesi ancora per le strade del centro per chiedere più autonomia da Pechino

Hong Kong, ancora proteste

È un nuovo weekend di proteste quello che si vive in queste ore ad Hong Kong dove, nonostante il divieto della polizia, migliaia di manifestanti con il volto coperto sono scesi per le strade del centro chiedendo più autonomia da Pechino. Si tratta del 22esimo fine settimana di fila di proteste pro-democrazia. La maggior parte dei manifestanti si è concentrata nelle zone di Causeway Bay e Victoria. Non sono mancati momenti di tensione.

La Polizia ha lanciato lacrimogeni all’interno del Victoria Park in risposta ai tentativi dei manifestanti, di costruire barricate vicino a un’uscita su Causeway Road. Sono stati divelti pali da un vicino campo di football. La mossa delle forze di polizia ha spinto molti manifestanti ad abbandonare il parco.

A Victoria Park erano in programma vari eventi dei candidati pro-democrazia in vista delle elezioni locali distrettuali del 24 novembre.

Oltre 100 candidati avevano ventilato ieri l’ipotesi di avere appuntamenti separati a partire dalle ore 15,00, le 8,00 in Italia: una mossa per aggirare le sanzioni delle manifestazioni non autorizzate, non essendo i meeting elettorali soggetti alla regolamentazione della Public Order Ordinance, a patto che non superino i 50 partecipanti per volta.

La polizia sequestra 188 molotov, 5 arresti

Oggi la polizia di Hong Kong ha anche arrestato 5 persone a seguito di un blitz, avvenuto in un appartamento a Wan Chai, una delle aree più calde delle proteste pro-democrazia, dove c’è il quartier generale della polizia stessa. Durante le perquisizioni sono stati ritrovate 188 molotov, tra finite e in preparazione, ed altre armi da offesa.

In giornata sono stati eseguiti altri arresti, e ci sarebbero finora 11 persone ferite e soccorse in ospedale, tra cui un uomo in gravi condizioni.

Esclusivo: Hong Kong, TPI in piazza tra i manifestanti per documentare gli scontri con la polizia
Ti potrebbe interessare
Esteri / Vertice italo-turco, Erdogan: “Con Italia rapporti sempre più sviluppati”. Draghi: “Turchi partner, amici e alleati”
Esteri / InvestEU: la Commissione Europea e l’italiana Cassa Depositi e Prestiti firmano il primo accordo europeo di Advisory
Esteri / Lumache giganti invadono il Sud della Florida: una città in quarantena
Ti potrebbe interessare
Esteri / Vertice italo-turco, Erdogan: “Con Italia rapporti sempre più sviluppati”. Draghi: “Turchi partner, amici e alleati”
Esteri / InvestEU: la Commissione Europea e l’italiana Cassa Depositi e Prestiti firmano il primo accordo europeo di Advisory
Esteri / Lumache giganti invadono il Sud della Florida: una città in quarantena
Esteri / Burkina Faso, strage di cristiani in un villaggio. Ci sono almeno 22 morti
Esteri / Chi è Robert Crimo, il rapper arrestato per la sparatoria del 4 luglio in Illinois
Esteri / Guerra in Ucraina. Nato: Stoltenberg, avviata ratifica adesione Svezia-Finlandia
Esteri / Usa, sparatoria alla parata del 4 luglio nell’area di Chicago: “almeno 5 morti e 16 feriti”
Esteri / Ricky Martin accusato di violenza domestica nei confronti dell’ex
Esteri / Usa, 25enne afroamericano ucciso con 60 colpi di pistola dalla polizia durante in inseguimento: il video
Esteri / Anticipazione TPI – Il razzismo verso afroamericani e minoranze negli Usa raccontato da “Il fattore umano”