Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:14
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

La Russia cambia generale alla guida della guerra in Ucraina: chi è Alexander Dvornikov e qual è la nuova strategia di Mosca

Immagine di copertina

La Russia cambia il generale alla guida della guerra in Ucraina: chi è Alexander Dvornikov

La Russia avrebbe cambiato il generale alla guida della guerra in Ucraina: al comando delle truppe di Mosca, infatti, ora ci sarebbe Alexander Dvornikov, veterano delle operazioni russe in Siria.

La notizia, svelata dalla Bbc, sarebbe stata confermata da un funzionario di alto livello dell’Intelligence occidentale. “Dvornikov ha una enorme esperienza derivante dalle operazioni russe in Siria, quindi ci aspettiamo di veder migliorare il comando e il controllo generale delle truppe russe in Ucraina” ha dichiarato la fonte all’emittente britannica.

Il cambio al vertice arriva dopo l’ammissione, da parte del portavoce del Cremlino, di “pesanti perdite” registrate nell’esercito russo nel corso della guerra in Ucraina.

Le forze russe in campo, fino ad ora, venivano coordinate separatamente e questo ha provocato una mancanza di comunicazione tra i vari reparti. Dvornikov, invece, dovrebbe essere al comando dell’intera “operazione speciale” avviata da Mosca ormai più di un mese fa.

La Russia, sempre secondo la stessa fonte, ora avrebbe fretta: l’obiettivo di Putin, infatti, è quello di annunciare la vittoria in Ucraina entro il 9 maggio, giorno in cui in Russia si celebra la vittoria di Mosca sul nazismo.

“C’è una tensione tra la logica militare di riorganizzare le forze, imparare dagli errori commessi e mettere in campo tattiche migliori, e l’imperativo politico di agire più in fretta” ha dichiarato la fonte alla Bbc.

L’obiettivo della Russia, ormai nemmeno tanto nascosto, è quello di concentrare le proprie operazioni nel Donbass, nell’Est del Paese, senza rinunciare a bombardare le città a Sud provando a creare un corridoio tra Mariupol e la Crimea.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Stiamo facendo di tutto per tornare alla pace. Situazione Donbass difficile"
Esteri / Afghanistan, le giornaliste sfidano i talebani: in tv a viso scoperto
Esteri / Australia, i laburisti vincono le elezioni
Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Stiamo facendo di tutto per tornare alla pace. Situazione Donbass difficile"
Esteri / Afghanistan, le giornaliste sfidano i talebani: in tv a viso scoperto
Esteri / Australia, i laburisti vincono le elezioni
Cinema / Cannes, donna in topless sul red carpet per protesta contro gli stupri in Ucraina | VIDEO
Esteri / Chi sono i tre italiani rapiti in Mali: Rocco Langone, Maria Caivano e il figlio Giovanni
Cultura / In Bielorussia il governo vieta il romanzo “1984” di George Orwell
Esteri / “Putin circondato dai medici, curato anche tra una riunione e l’altra”: le nuove voci sul suo stato di salute
Esteri / Sharm El Sheikh, bimba abruzzese di 13 mesi cade dal balcone e muore
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Nessun negoziato senza scambio di soldati dell'Azovstal". La Russia vieta l'ingresso a Biden
Esteri / I video dell’esecuzione dei civili a Bucha: le nuove prove pubblicate dal New York Times