Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 17:49
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Un giudice Usa rifiuta di emettere l’ordine di emergenza per bloccare il nuovo Muslim Ban

Immagine di copertina

James Robart, del distretto di Seattle, aveva impedito l'applicazione della prima versione del controverso provvedimento di Trump. Ora cita motivi procedurali

Un giudice statunitense si è rifiutato di emettere un ordine di emergenza per bloccare la nuova versione del Muslim Ban, firmata dal presidente statunitense Donald Trump lunedì 6 marzo 2017. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il giudice James Robart, del distretto di Seattle, era lo stesso giudice che ha emesso il provvedimento che ha impedito l’applicazione della prima versione del provvedimento. Gli avvocati dello stato di Washington avevano chiesto a Robart di estendere la sua decisione sul primo ordine esecutivo di Trump anche al secondo, ma il giudice non lo ha fatto per ragioni procedurali.

Robart ha motivato la scelta dicendo che i legali devono presentare una documentazione più ampia.

Il 10 marzo 2017 altri stati si sono uniti al ricorso proposto dalle Hawaii contro il nuovo provvedimento sull’immigrazione firmato da Trump. Il decreto prevede il divieto di ingresso per 90 giorni negli Stati Uniti per i cittadini provenienti da sei paesi a maggioranza musulmana.

— LEGGI ANCHE: Ecco perché l’Iraq è stato escluso dal nuovo muslim ban

— LEGGI ANCHE: Cosa prevede in pratica il divieto contro immigrati e musulmani voluto da Trump

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Economia / Effetto Covid, per tornare in ufficio i lavoratori londinesi chiedono un aumento di stipendio
Esteri / In Germania è iniziata ufficialmente la quarta ondata di Covid
Esteri / Influencer di giorno, narcotrafficante di notte: arrestata la 19enne "Miss Cracolandia"
Ti potrebbe interessare
Economia / Effetto Covid, per tornare in ufficio i lavoratori londinesi chiedono un aumento di stipendio
Esteri / In Germania è iniziata ufficialmente la quarta ondata di Covid
Esteri / Influencer di giorno, narcotrafficante di notte: arrestata la 19enne "Miss Cracolandia"
Esteri / San Marino, raggiunta l’immunità di gregge (con lo Sputnik)
Esteri / Cade da una gru durante un video in diretta: morta a 23 anni la star di TikTok Xiao Qiumei
Esteri / Ora Bezos vuole la Luna: proposto alla Nasa lo sviluppo di un lander lunare
Esteri / Leverkusen, esplosione in un impianto chimico: almeno un morto. Le autorità: "Non uscite e tenete porte e finestre chiuse"
Ambiente / Il ceo di Philip Morris: “Favorevole al divieto totale di fumo entro il 2030”
Esteri / Costretti a vivere tra le macerie: le vite spezzate dei bambini a Raqqa
Esteri / Gelati e software spia: il boicottaggio di Ben & Jerry’s e il caso Pegasus rivelano l’ambiguità di Israele sui territori occupati