Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”

Immagine di copertina
Credit: Ansa

Germania, stretta contro i no vax: niente stipendio per chi è in quarantena

Niente stipendio per i no vax che dovessero trovarsi in quarantena: è quanto deciso in Germania dal ministro della Salute, Jens Spahn, in accordo con i colleghi dei Lander.

Ad anticipare le nuove regole, che potrebbero entrare in vigore a partire dal prossimo 11 ottobre, è stata la Reuters, che ha visionato una bozza del piano.

Secondo quanto trapelato, le norme riguarderanno sia chi è risultato positivo al Covid che coloro che sono rientrati da una lista di Paesi considerati ad alto rischio.

I non vaccinati di rientro da questi Paesi, infatti, sono obbligati a rispettare una quarantena di almeno 5 giorni, cosa non richiesta per i vaccinati o per coloro che sono guariti di recente dal virus.

In molti hanno osservato che queste nuove regole obbligano di fatto al vaccino dal momento che non tutti i lavoratori possono permettersi di non ricevere lo stipendio per diversi giorni, anche se il ministro Spahn ha dichiarato che l’obiettivo del provvedimento è quello di rendere giustizia a chi ha deciso di vaccinarsi.

“Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?” ha dichiarato Spahn nel corso di un’intervista all’emittente Zdf. Sempre dall’11 ottobre, inoltre, i tamponi richiesti per accedere all’interno dei ristoranti, se non vaccinati o guariti dal Covid, non saranno più gratuiti.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Timori Usa: “Hezbollah può sopraffare difesa aerea Israele”. Media: raid su Gaza, almeno 8 morti
Esteri / Le Nazioni Unite affidano all’Università Iuav di Venezia il progetto di ricostruzione di Gaza
Esteri / Wall Street Journal: “Solo 50 ostaggi israeliani ancora in vita, 66 sarebbero morti”. Hezbollah minaccia Cipro: “Pronti ad attaccare chi aiuta Israele”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Timori Usa: “Hezbollah può sopraffare difesa aerea Israele”. Media: raid su Gaza, almeno 8 morti
Esteri / Le Nazioni Unite affidano all’Università Iuav di Venezia il progetto di ricostruzione di Gaza
Esteri / Wall Street Journal: “Solo 50 ostaggi israeliani ancora in vita, 66 sarebbero morti”. Hezbollah minaccia Cipro: “Pronti ad attaccare chi aiuta Israele”
Esteri / Netanyahu agli Usa: “Stop al blocco delle armi”. Tensioni tra Israele e Libano, approvati e validati piani operativi per un’offensiva
Esteri / Bimba si sente male in volo e muore dopo l’atterraggio d’emergenza
Esteri / Inviato Usa: “Evitare una guerra più grande tra Israele e il Libano”. Media: “Almeno 17 morti in un raid di Israele sul campo profughi di Nuseirat”
Esteri / Netanyahu scioglie il gabinetto di guerra dopo l’uscita di Gantz, bombe su Gaza: almeno 6 morti
Esteri / Esplode un blindato a Rafah, muoiono 8 soldati israeliani
Esteri / Il G7 annuncia un prestito da 50 miliardi di dollari all’Ucraina ma l’Europa (e l’Italia) rischia di restare con il cerino in mano
Esteri / Il piano di pace di Putin: "Kiev si ritiri da 4 regioni e rinunci ad aderire alla Nato". Secco no da Usa e Stoltenberg