Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 06:04
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”

Immagine di copertina
Credit: Ansa

Germania, stretta contro i no vax: niente stipendio per chi è in quarantena

Niente stipendio per i no vax che dovessero trovarsi in quarantena: è quanto deciso in Germania dal ministro della Salute, Jens Spahn, in accordo con i colleghi dei Lander.

Ad anticipare le nuove regole, che potrebbero entrare in vigore a partire dal prossimo 11 ottobre, è stata la Reuters, che ha visionato una bozza del piano.

Secondo quanto trapelato, le norme riguarderanno sia chi è risultato positivo al Covid che coloro che sono rientrati da una lista di Paesi considerati ad alto rischio.

I non vaccinati di rientro da questi Paesi, infatti, sono obbligati a rispettare una quarantena di almeno 5 giorni, cosa non richiesta per i vaccinati o per coloro che sono guariti di recente dal virus.

In molti hanno osservato che queste nuove regole obbligano di fatto al vaccino dal momento che non tutti i lavoratori possono permettersi di non ricevere lo stipendio per diversi giorni, anche se il ministro Spahn ha dichiarato che l’obiettivo del provvedimento è quello di rendere giustizia a chi ha deciso di vaccinarsi.

“Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?” ha dichiarato Spahn nel corso di un’intervista all’emittente Zdf. Sempre dall’11 ottobre, inoltre, i tamponi richiesti per accedere all’interno dei ristoranti, se non vaccinati o guariti dal Covid, non saranno più gratuiti.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”