Covid ultime 24h
casi +13.331
deceduti +488
tamponi +286.331
terapie intensive -4

La Germania vuole varare una legge contro i contenuti diffamatori sui social network

La bozza del provvedimento prevede sanzioni di 50 milioni di euro per i siti che non rispondono alle segnalazioni di minacce e diffamazioni

Di TPI
Pubblicato il 14 Mar. 2017 alle 19:28 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:07
0
Immagine di copertina

La Germania sta pensando a una legge per imporre ai social network come Facebook di rimuovere post che contengono diffamazioni o minacce. In caso di mancata rimozione o di ritardo nell’intervento ci potranno essere sanzioni fino a 50 milioni di euro.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come 

L’intenzione è quella di eliminare dalla rete contenuti potenzialmente criminali: “Il progetto di legge impone degli standard di comportamento agli operatori dei social network nel trattamento delle lamentele”, ha commentato il ministro della Giustizia tedesco Heiko Maas.

Nella bozza del progetto di legge anche la possibilità di multare per 5 milioni di euro il rappresentante in Germania della società accusata.

La Germania non è nuova a questo tipo di legislazione che in passato si è concentrata soprattutto su contenuti negazionisti o di odio contro le minoranze. Nel 2015 lo stato nordeuropeo aveva già fatto pressioni su Facebook, Twitter, Google e You Tube per firmare un codice di comportamento e cancellare le manifestazioni di odio sui loro siti entro 24 ore. 

Se approvata, la legge imporrà ai siti di presentare dei rapporti regolari sulle denunce ricevute e di migliorare il processo per segnalare eventuali contenuti offensivi. 
— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.