Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 20:51
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

George Clooney: “In Usa la vera pandemia è il razzismo, e in 400 anni non abbiamo ancora trovato il vaccino”

Immagine di copertina

George Clooney sul caso Floyd: “Il razzismo è la nostra vera pandemia”

Anche George Clooney è intervenuto sulla violenza che in questi giorni sta dilaniando gli Stati Uniti da Houston a New York, da quando cioè il 46enne afroamericano George Floyd è morto dopo il fermo del poliziotto che l’ha soffocato a Minneapolis. Migliaia di manifestanti hanno protestato in tutto il Paese per chiedere giustizia, mentre le forze dell’ordine reprimono con violenza le rivolte e Trump chiede di sedarle con più violenza. Tanto da arrivare a chiedere l’intervento dell’esercito. L’attore di Hollywood, in un editoriale pubblicato sul Daily Beast, ha scritto: “Il razzismo negli Stati Uniti è la nostra pandemia” capace di “infettarci tutti”.

“La rabbia e la frustrazione che infiammano le nostre strade sono solo un promemoria di quanto poco siamo cresciuti come Paese dai tempi del nostro peccato originale, la schiavitù”, ha aggiunto Clooney, convinto del fatto che l’afroamericano morto in Minnesota sia stato vittima di un omicidio, e che non abbia perso la vita per altre circostanze, come è risultato in un primo momento dall’autopsia ufficiale condotta proprio dalle forze dell’ordine di Minneapolis.

“Ci sono pochi dubbi sul fatto che si sia trattato di un omicidio”, ha scritto, e ha chiesto “un cambiamento sistemico nelle forze dell’ordine e nel sistema di giustizia penale”. “Abbiamo bisogno di politici che riflettano sulla parità e sull’uguaglianza di tutti i cittadini, non di leader che gettano benzina sul fuoco dell’odio e della violenza, come se l’idea di sparare ai rivoltosi possa essere qualcosa di diverso dal verso razzista di un cane randagio”, ha aggiunto l’attore, riferendosi a Donald Trump.

“Il razzismo contro i neri è la nostra vera pandemia, a cui dopo 400 anni non abbiamo ancora trovato un vaccino. Sembra anzi che abbiamo smesso di cercarlo, e che ci ostiniamo a curare le ferite caso per caso, su base individuale. Invece c’è solo un modo di portare un cambiamento duraturo in questo Paese: votare“, ha concluso Clooney.

Leggi anche:

1. “Il gigante buono”: chi era l’afroamericano morto soffocato dalla polizia negli Usa / 2. George Floyd, l’autopsia indipendente smentisce quella delle autorità: “Morto per asfissia” / 3. Usa, quei poliziotti che si uniscono alle proteste: “Marciamo insieme” | VIDEO / 4. Essere un nero in America è ancora una sentenza di morte (di V. Montaccini)

Ti potrebbe interessare
Esteri / L'Ungheria vieta la "promozione dell'omosessualità ai minori"
Esteri / Ikea condannata in Francia per aver fatto spiare lavoratori e clienti
Esteri / Gemelle sposano lo stesso uomo: “Stiamo provando a restare incinte nello stesso momento”
Ti potrebbe interessare
Esteri / L'Ungheria vieta la "promozione dell'omosessualità ai minori"
Esteri / Ikea condannata in Francia per aver fatto spiare lavoratori e clienti
Esteri / Gemelle sposano lo stesso uomo: “Stiamo provando a restare incinte nello stesso momento”
Esteri / New York, fattorino accoltellato mentre è in bici termina la consegna prima di andare in ospedale
Esteri / L’Afghanistan è senza vaccini, e i bambini pagano il prezzo dell’egoismo dei paesi ricchi
Esteri / “Pipistrelli vivi in gabbia”: il video che smentisce l’Oms | VIDEO
Esteri / “L’Ultimo G7”. La Cina irride l’Occidente, tranne l’Italia: “Lupo che resiste agli Usa”
Esteri / Nato, i leader: "Da Cina e Russia minacce alla sicurezza". Draghi: "Riaffermare alleanza Usa"
Esteri / Putin: "Navalny? Non abbiamo l'abitudine di assassinare nessuno"
Esteri / Scandalo 1MDB: ex rapper dei Fugees accusato di pressioni per convincere Trump a non indagare