Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 00:30
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Gb, premier Johnson: stadio vietato ad autori di insulti razzisti contro i giocatori

Immagine di copertina

Gb, premier Johnson: stadio vietato ad autori di insulti razzisti contro i giocatori

Il governo del Regno Unito intende vietare l’accesso allo stadio ai tifosi colpevoli di rivolgere ai calciatori insulti razzisti online. Lo ha annunciato oggi il primo ministro britannico Boris Johnson, dopo giorni di polemiche per i disordini e le offese razziste contro alcuni giocatori della Nazionale a seguito della sconfitta dell’Inghilterra contro l’Italia nella finale degli Europei disputata domenica scorsa a Wembley.

Johnson oggi ha dichiarato in parlamento che saranno cambiate le regole per il divieto di accesso agli stadi, che scatterà anche nei casi di razzismo online. “Se sei colpevole di offese razziste online contro i calciatori, allora non andrai alla partita”. “Niente se, niente ma. Niente esenzioni e niente scuse”, ha aggiunto, ribadendo la sua ferma condanna degli insulti razzisti rivolti sui social media a Marcus Rashford, Jadon Sancho e Bukayo Saka, dopo aver sbagliato i calci di rigore nella finale dell’11 luglio.

Johnson ha dichiarato che i social network dovranno pagare una sanzione pari al 10 percento dei loro ricavi globali se non rimuoveranno “l’odio e il razzismo” dai loro servizi, dopo aver ricevuto a Downing Street i rappresentanti di alcune delle principali società del settore.

Negli scorsi giorni una petizione online rivolta alla Federcalcio e al governo britannico che chiede di punire con il Daspo a vita i tifosi razzisti è arrivata a raccogliere un milione di firme. Attualmente i tifosi possono essere interdetti dalla partecipazione alle manifestazioni sportive da 3 a 10 anni, se condannati per reati di violenza e disordine pubblico ma non ancora per fatti avvenuti online.

Come in Italia, anche in Inghilterra la questione dei giocatori inginocchiati contro il razzismo ha suscitato polemiche. In particolare, dopo le offese razziste rivolte ai giocatori della Nazionale, Johnson è stato criticato dall’opposizione per non essersi esposto nelle settimane passate contro i tifosi che avevano fischiato i giocatori inginocchiati.

In parlamento, il leader del partito laburista Keir Starmer ha accusato Johnson di “aver cercato di alimentare una guerra culturale” sul tema prima degli Europei, affermando che i ministri stanno facendo marcia indietro ora che si sono accorti “di essere dalla parte sbagliata”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / I sospetti dei media Usa e inglesi sulla vittoria di Jacobs: “La storia è piena di vincitori dopati”
Esteri / Regno Unito, in autunno terza dose di vaccino per tutti: la decisione di Boris Johnson
Esteri / Vettel contro Orban: indossa la maglietta pro Lgbt. “Sostengo chi soffre, squalificatemi”
Ti potrebbe interessare
Esteri / I sospetti dei media Usa e inglesi sulla vittoria di Jacobs: “La storia è piena di vincitori dopati”
Esteri / Regno Unito, in autunno terza dose di vaccino per tutti: la decisione di Boris Johnson
Esteri / Vettel contro Orban: indossa la maglietta pro Lgbt. “Sostengo chi soffre, squalificatemi”
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”
Esteri / Teologo musulmano critica i completi delle pallavoliste turche: “Siete sultani della fede, non dello sport”
Esteri / Variante Delta, Fauci: “Vaccinati o no, la contagiosità dei positivi è identica”
Esteri / Obbligo di vaccino per i dipendenti Google e Facebook
Esteri / A che punto è la crisi politica in Tunisia: Said licenzia 20 alti funzionari di governo