Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:47
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Friends, la Cina censura la reunion: tagliate le scene con Lady Gaga, Justin Bieber e K-Pop Bts

Immagine di copertina

La Cina censura la puntata speciale di Friends

“Qualcosa non andava” nell’attesissima puntata speciale sulla reunion di Friends andata in onda in Cina: le scene con le guest star K-Pop Bts, Lady Gaga e Justin Bieber sono state tagliate, o meglio censurate, su tutti e tre gli streamer cinesi che hanno acquistato i diritti di trasmissione.

Il motivo? La band K-Pop Bts, Lady Gaga e Justin Bieber si ritene che abbiano “insultato” in qualche modo Pechino in passato. Lo riporta la Bbc. La sitcom americana è molto popolare in Cina, molti millennial cinesi attribuiscono a Friends l’introduzione alla cultura americana e l’insegnamento dell’inglese.

La censura ha sconvolto i fan. “Aiuto! Non cambieremo mai? Questo mi fa venire ancora più voglia di vedere le scene tagliate”, ha commentato un utente cinese sulla piattaforma di microblogging Weibo. Alcuni di loro hanno condiviso da soli le clip della puntata speciale cancellate sui social media.

Non è chiaro se il governo cinese avesse emesso una direttiva sulla censura o se le piattaforme di streaming iQiyi, Youku e Tencent Video lo avessero fatto in autonomia per evitare di far passare contenuti “politicamente sensibili”.

In che modo la band BTS, Lady Gaga e Justin Bieber hanno fatto arrabbiare la Cina?
La boy band sudcoreana BTS è finita nel mirino delle autorità cinesi lo scorso anno dopo che uno dei componenti, proprio il protagonista della clip andata in onda durante lo speciale di Friends, parlò della “storia di sofferenza” condivisa dalla Corea del Sud e Usa nel conflitto del 1950-53, in cui i due paesi hanno combattuto insieme contro la Corea del Nord sostenuta dalla Cina.

A Lady Gaga è stato impedito il tour in Cina, in seguito al suo incontro con il Dalai Lama nel 2016. Il leader spirituale tibetano è considerato dalle autorità cinesi come figura di riferimento per il separatismo tibetano.

Alla pop star canadese Justin Bieber è vietato esibirsi in Cina perché nel 2014 si è recato in visita al controverso tempio Yasukuni a Tokyo, considerato da Cina e Corea del Sud, un simbolo dell’imperialismo del Giappone. Ma non è tutto, nella reunion di Friends andata in onda in Cina sono stati censurati anche i riferimenti considerati imbarazzanti o culturalmente sensibili, come quelli riguardanti le tematiche Lgbtq.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Un uomo è sopravvissuto dopo aver viaggiato per 10 ore nel carrello di un aereo partito dal Sudafrica
Esteri / Usa ordinano alle famiglie dei diplomatici di lasciare l’Ucraina. Sconsigliano viaggi anche in Russia
Esteri / Usa, rifiuta di indossare una mascherina in volo e si abbassa i pantaloni: 29enne rischia fino a 20 anni
Ti potrebbe interessare
Esteri / Un uomo è sopravvissuto dopo aver viaggiato per 10 ore nel carrello di un aereo partito dal Sudafrica
Esteri / Usa ordinano alle famiglie dei diplomatici di lasciare l’Ucraina. Sconsigliano viaggi anche in Russia
Esteri / Usa, rifiuta di indossare una mascherina in volo e si abbassa i pantaloni: 29enne rischia fino a 20 anni
Esteri / Tonga, un uomo è sopravvissuto 27 ore in mare dopo lo tsunami
Esteri / Olanda: “Pronti a fornire supporto militare all’Ucraina”
Esteri / L’Ue ristabilisce una “presenza minima” in Afghanistan: “Ma non riconosciamo i talebani”
Esteri / L’Ucraina accusa la Russia: “Ha aumentato le forniture militari a separatisti”
Esteri / L’Austria approva l’obbligo vaccinale: è il primo Paese in Europa
Esteri / Dopo un anno di presidenza Biden la rotta migratoria Messico-Usa è ancora un inferno: la denuncia di Msf
Esteri / Pedofilia, quasi 500 vittime di abusi nella diocesi di Monaco. Ratzinger non agì di fronte a 4 casi