Covid ultime 24h
casi +20.499
deceduti +253
tamponi +325.404
terapie intensive +26

Francia, da settembre assorbenti gratis per le studentesse

La Scozia è stata il primo Paese al mondo a prendere la decisione di rendere gratuiti gli assorbenti in tutti gli edifici pubblici

Di Anna Ditta
Pubblicato il 23 Feb. 2021 alle 19:37 Aggiornato il 23 Feb. 2021 alle 19:38
3k
Immagine di copertina
Foto di Irina Ilina da Pixabay

Dopo la Scozia anche la Francia si appresta a garantire gratuitamente gli assorbenti alle studentesse. Dal mese di settembre questi saranno infatti disponibili gratis in appositi distributori in tutte le università e le residenze studentesche. Ad annunciarlo oggi è stata la ministra per l’Insegnamento superiore e la Ricerca, Frédérique Vidal. “Puntiamo a mettere in funzione 1.500 distributori di assorbenti e una gratuità per tutti al rientro nelle facoltà a settembre”, ha detto la ministra durante un incontro con gli studenti a Poitiers, nella Francia centro-occidentale.

Il presidente francese Emmanuel Macron aveva assunto l’impegno di garantire la gratuità degli assorbenti per le studentesse lo scorso dicembre. Ora l’annuncio ufficiale, che arriva dopo un lavoro di concertazione fra la ministra Vidal, i parlamentari e le rappresentanze studentesche.

La decisione del governo francese punta a contrastare la precarietà delle giovani universitarie. Secondo uno studio citato dall’Ansa, in Francia un terzo delle studentesse sarebbe in difficoltà ad acquistare i prodotti di igiene intima. A fine novembre la Scozia è stata il primo Paese al mondo a prendere la decisione di fornire assorbenti gratis non solo nelle università, ma in tutti gli edifici pubblici.

Leggi anche: 1. Le migliori alternative agli assorbenti usa e getta /2. La prima città del mondo che offre assorbenti gratuiti alle donne /3. L’Iva sugli assorbenti è al 22 per cento, quella sui rasoi da barba al 4 per cento: una contraddizione tutta italiana /4. Boldrini a TPI: “Abbassare l’Iva sugli assorbenti è un primo passo per rimettere le necessità delle donne al centro” /5. Chi ha deciso che le donne devono spendere più degli uomini?

3k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.