Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:06
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

L’ex moglie di Jeff Bezos ha donato in beneficenza 1,7 miliardi di dollari in un anno

Immagine di copertina
Jeff Bezos e l'ex moglie MacKenzie Scott (Credits: Prensa Internacional via ZUMA Wire)

L’ex moglie di Jeff Bezos ha donato in beneficenza 1,7 miliardi in un anno

“Ho una quantità spropositata di denaro da condividere”: non si nasconde dietro un dito MacKenzie Scott, ex moglie del fondatore di Amazon Jeff Bezos, che nell’ultimo anno è diventata una vera e propria campionessa di beneficenza. La donna, infatti, ha donato in tutto ben 1,7 miliardi di dollari, devolvendoli a favore di varie cause: dal sostegno alla comunità Lgbtq alla battaglia contro il cambiamento climatico, dalla lotta alle disuguaglianze di genere fino alla ricerca contro il Coronavirus. Del resto, quando sei stata sposata con l’uomo più ricco del mondo secondo l’ultima classifica di Forbes, hai a disposizione risorse ingenti. Se a ciò aggiungi uno spirito altruistico e la voglia di cambiare le cose, si crea quel mix che ha reso MacKenzie Scott un vero e proprio idolo dei social network.

“Lo scorso anno – ha dichiarato la donna, 50 anni, in un’intervista rilasciata a Medium – mi sono impegnata a devolvere la maggior parte della mia ricchezza. Come molti, ho guardato la prima metà del 2020 con un misto di strazio e orrore. La vita non smetterà mai di trovare modalità per creare disuguaglianze nei nostri sistemi. Mi riempie di speranza il pensiero di quello che può accadere se ognuno di noi inizia a riflettere su quello che possiamo offrire”. Al momento della sua adesione alla campagna “Giving Pledge”, un’iniziativa ideata da Warren Buffett e Bill Gates nel 2010 con l’obiettivo di riunire le persone più ricche al mondo per spingerle a portare avanti battaglie sociali, Scott aveva ammesso: “Ho una quantità spropositata di denaro da condividere. Non ho dubbi sull’enorme valore che viene sprigionato da un’azione rapida dettata dall’impulso di donare”.

Scott e Bezos si sono separati dopo 25 anni di matrimonio. Durante tutto questo tempo insieme, la donna ha visto il marito diventare sempre più celebre grazie alla sua piattaforma di e-commerce. Ma non tutti sanno che la stessa MacKenzie ha avuto un ruolo fondamentale nella nascita e nello sviluppo della società, al punto da renderla altrettanto celebre. Dopo la separazione, la donna ha ottenuto 36,6 miliardi di dollari dall’ex marito, che vanta un patrimonio stimato di 146,9 miliardi di dollari. Scott ha deciso anche di rinunciare al cognome del famosissimo marito. E adesso si fa spazio come una vera e propria campionessa di beneficenza.

Leggi anche:

1. Il telefono di Jeff Bezos “fu hackerato dal principe saudita Bin Salman” 5 mesi prima dell’omicidio del giornalista Khashoggi / 2. Il fondatore di Amazon Jeff Bezos dona 600mila euro per l’Australia. Critiche sui social: “Li guadagna in 3 minuti” / 3. L’ex moglie di Jeff Bezos dona metà del suo patrimonio in beneficenza: 17 miliardi di dollari

4. Stati Uniti, il ceo di Amazon Jeff Bezos denuncia tabloid vicino a Trump: “Mi hanno minacciato di pubblicare mie foto nudo” / 5. Amazon, dipendenti cancellavano recensioni negative in cambio di tangenti: Bezos apre un’indagine / 6. Amazon: Jeff Bezos investe un miliardo di dollari all’anno nei viaggi nello Spazio

Ti potrebbe interessare
Esteri / Stati Uniti, Trump: “Il mio processo è un attacco all’America”
Esteri / Iran a Onu invoca il diritto all’autodifesa. Macron: “Risposta sproporzionata. Isolare Teheran e aumentare le sanzioni”. Media: "Israele risponderà all’Iran, ma senza scatenare una guerra regionale"
Esteri / Attacco dell'Iran a Israele: ecco cosa è successo sui cieli del Medio Oriente
Ti potrebbe interessare
Esteri / Stati Uniti, Trump: “Il mio processo è un attacco all’America”
Esteri / Iran a Onu invoca il diritto all’autodifesa. Macron: “Risposta sproporzionata. Isolare Teheran e aumentare le sanzioni”. Media: "Israele risponderà all’Iran, ma senza scatenare una guerra regionale"
Esteri / Attacco dell'Iran a Israele: ecco cosa è successo sui cieli del Medio Oriente
Esteri / A Gaza oltre 33.700 morti dal 7 ottobre. Idf colpiscono Hezbollah in Libano. L'Iran: "Non esiteremo a difendere ancora i nostri interessi". La Casa bianca: "Non vogliamo una guerra". L'appello del Papa: "Basta violenza!". Il G7 convocato da Meloni: "Evitare un'ulteriore escalation nella regione". Israele non ha ancora deciso se e quando rispondere all'attacco di Teheran
Esteri / Iran: Pasdaran abbordano una nave "collegata a Israele" | VIDEO
Esteri / L’ex ambasciatore Usa era una spia a servizio di Cuba: “Condannato a 15 anni di carcere”
Esteri / Australia, accoltella i passanti a Sydney: 6 morti. La polizia: "Non è terrorismo"
Esteri / Usa: Biden interrompe il suo viaggio in Delaware e torna a Washington. Israele chiude le scuole
Esteri / Hong Kong: il portoghese Joseph John è il primo europeo incarcerato ai sensi della legge sulla sicurezza nazionale cinese
Esteri / Anche l’Inghilterra limita la prescrizione ai minori dei farmaci sospensivi della pubertà