Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Elezioni Usa, Trump ha raddoppiato i voti nella comunità Lgbt rispetto al 2016

Immagine di copertina

Elezioni Usa, rispetto al 2016 Trump raddoppia i voti nella comunità Lgbt

Mentre dopo due giorni di spoglio non si sa ancora chi è il vincitore delle elezioni Usa 2020, con Joe Biden e Donald Trump impegnati in un serrato testa a testa in alcuni Stati-chiave, un sondaggio del New York Times analizza il numero di voti ottenuto dai due candidati all’interno della comunità Lgbt. Il quadro che ne esce è che, mentre il candidato democratico ha avuto un successo schiacciante e anche scontato alla vigilia, la prestazione del presidente americano uscente non è stata poi così negativa. Anzi: Trump ha ottenuto esattamente il doppio dei voti dalla comunità di gay, lesbiche, bisessuali e transessuali rispetto a quelli che aveva ottenuto alle elezioni del 2016.

Ma andiamo ai numeri: il sondaggio del quotidiano americano si basa sulle interviste fatte all’uscita dei seggi elettorali a un totale di 15.590 cittadini. Tra loro, il 7 per cento apparteneva alla comunità Lgbt. Di questa porzione di elettori, il 61 per cento ha votato per Biden, che ha concentrato buona parte della sua campagna elettorale nel manifestare sostegno agli omosessuali dicendo che “hanno bisogno di un partner alla Casa Bianca”. Il 28 per cento, però, ha votato per Trump. Si tratta di una percentuale molto alta, se consideriamo che nel 2016 – nella corsa alla Casa Bianca contro Hillary Clinton – il candidato repubblicano aveva ottenuto il 14 per cento dei voti della comunità Lgbt (il 78 per cento votò per Clinton). La metà.

Quest’anno, invece, Trump ha raddoppiato i suoi voti provenienti dagli omosessuali americani. Un dato molto importante, che però potrebbe non essere sufficiente per la sua riconferma. A queste elezioni, tra l’altro, ci sono state una serie di “prime volte” strettamente legate alla comunità Lgbt: Sarah McBride è stata la prima senatrice transgender ad essere eletta negli Stati Uniti, nel Delaware, mentre a New York il candidato democratico al Congresso Ritchie Torres ha fatto la storia diventando il primo afroamericano apertamente gay ad essere eletto. Infine, l’ultimo dato relativo al sondaggio del New York Times: tra gli elettori non Lgbt, Biden ha ottenuto il 50 per cento dei voti, mentre Trump il 48.

ELEZIONI USA 2020: I REPORTAGE DI PIETRO GUASTAMACCHIA PER TPI DAGLI USA
  1. Viaggio nel Bronx: “Io, repubblicano italo-irlandese, voglio sconfiggere Ocasio-Cortez e il suo socialismo”
  2. “La polizia ci spara addosso, l’America capitalista ci sfrutta. Ora noi neri spacchiamo tutto”: reportage da Philadelphia
  3. Elezioni Usa, viaggio in Pennsylvania: “Qui ci si gioca tutto. Se Biden vince, sarà presidente”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Clima, ondata di caldo in Pakistan: 26 milioni di bambini non potranno andare a scuola per una settimana
Esteri / Ilaria Salis è uscita di prigione: è ai domiciliari a Budapest
Esteri / Gaza, la Protezione civile: "26 morti, tra cui 15 minori, in due raid dell'Idf a Gaza City". Almeno 35.800 morti e più di 80mila feriti dal 7 ottobre. L'ospedale di Al-Aqsa sospenderà i servizi per mancanza di carburante. Domani la Corte de L'Aja si pronuncerà sulla richiesta di porre fine all'offensiva a Rafah. Intanto Tel Aviv schiera nuove truppe: "Nessuno ci fermerà". Scambi di colpi tra Israele e Hezbollah al confine con il Libano
Ti potrebbe interessare
Esteri / Clima, ondata di caldo in Pakistan: 26 milioni di bambini non potranno andare a scuola per una settimana
Esteri / Ilaria Salis è uscita di prigione: è ai domiciliari a Budapest
Esteri / Gaza, la Protezione civile: "26 morti, tra cui 15 minori, in due raid dell'Idf a Gaza City". Almeno 35.800 morti e più di 80mila feriti dal 7 ottobre. L'ospedale di Al-Aqsa sospenderà i servizi per mancanza di carburante. Domani la Corte de L'Aja si pronuncerà sulla richiesta di porre fine all'offensiva a Rafah. Intanto Tel Aviv schiera nuove truppe: "Nessuno ci fermerà". Scambi di colpi tra Israele e Hezbollah al confine con il Libano
Esteri / Usa: la polizia di Los Angeles e la DEA aprono un’indagine sulla morte di Matthew Perry
Esteri / Papa Francesco: “No alle donne diacono e non si possono benedire le unioni omosessuali”
Esteri / Gaza: oltre 35.700 morti e quasi 80mila feriti dal 7 ottobre. Nessun servizio sanitario a Gaza City e nel nord della Striscia. Idf schierano un’altra brigata a Rafah. Norvegia, Spagna e Irlanda riconosceranno lo Stato di Palestina. Israele convoca gli ambasciatori. Critiche dalla Casa bianca. La Francia: "Non è il momento". Netanyahu: "Sarebbe uno Stato terrorista"
Esteri / Migliaia di migranti abbandonati nel deserto con i fondi dell’Ue: una nuova inchiesta svela il coinvolgimento di Bruxelles
Esteri / Turbolenza sul volo Londra-Singapore: un morto e 54 feriti
Esteri / A Gaza oltre 35.600 morti dal 7 ottobre. Qatar: "I colloqui per la tregua sono in stallo". Gallant: "Non riconosciamo l'autorità della Corte penale internazionale". Sequestrate attrezzature tv nella sede di AP a Sderot: "Fornivano immagini ad al-Jazeera". Iran, le presidenziali si terranno il 28 giugno
Esteri / Corte penale internazionale, il procuratore chiede l'arresto per Netanyahu, Gallant e tre leader di Hamas