Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Elezioni politiche in Georgia, favorito il partito dell’uomo più ricco della nazione

Immagine di copertina

Il voto è visto come una prova di stabilità per l'ex repubblica sovietica al centro di un conflitto con la Russia nel 2008

La Georgia ha votato sabato 8 ottobre per eleggere un nuovo parlamento. Il voto è visto come una prova di stabilità per l’ex repubblica sovietica attraverso la quale passano importanti gasdotti che portano il gas russo in Europa.

Più di venti partiti si contendono i seggi nell’assemblea. Il testa a testa sarà tra il partito Sogno georgiano del miliardario Bidzina Ivanishvili attualmente al governo e il partito di opposizione Movimento nazionale unito (Unm).  

Gli exit poll danno per vincitore l’attuale partito di governo, Sogno georgiano, fondato dal più ricco uomo della nazione, ma l’opposizione è in forte crescita a causa della corruzione della classe politica georgiana.

Molti elettori si sono detti indecisi su chi voteranno prima della chiusura delle urne stasera alle 20.

Decisivi potrebbero essere, nel caso superassero la soglia del 5 per cento necessaria per entrare in parlamento, i voti del partito dei Liberi democratici, pro-occidente, e dei separatisti por-russi dell’Alleanza dei patrioti.

Le Georgia, una nazione in cui vivono 3.7 milioni di abitanti, deve affrontare una elevata disoccupazione e un debito pubblico in crescita.

Inoltre, almeno un quinto del territorio georgiano è sotto il controllo dei separatisti pro-Russia in seguito alla breve guerra del 2008.

Il partito di governo e l’opposizione sarebbero favorevoli a unirsi alla Nato ed entrare nell’Unione europea, ma una simile scelta è stata finora impedita dalla pressione politica di Mosca.

L’atmosfera della campagna elettorale è stata resa tesa da due attentati, un’autobomba che è esplosa al passaggio di un deputato dell’opposizione nella capitale Tbilisi che ha ferito cinque passanti e una sparatoria durante un comizio di un candidato indipendente.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Gerusalemme, sparatoria nei pressi di una sinagoga: almeno 8 le vittime tra i fedeli
Esteri / Soldato russo scappa dalla caserma e arriva in Lettonia: concesso asilo politico
Esteri / Orrore negli Usa: 19enne viene investita e uccisa da un’auto dopo uno stupro di gruppo
Ti potrebbe interessare
Esteri / Gerusalemme, sparatoria nei pressi di una sinagoga: almeno 8 le vittime tra i fedeli
Esteri / Soldato russo scappa dalla caserma e arriva in Lettonia: concesso asilo politico
Esteri / Orrore negli Usa: 19enne viene investita e uccisa da un’auto dopo uno stupro di gruppo
Esteri / Tragedia in Australia, bimba di 5 anni muore soffocata mentre mangia una merendina: la madre prova invano a salvarla
Esteri / Ladro entra in un appartamento ma si ubriaca e sviene: il proprietario lo ritrova sdraiato sul pavimento
Esteri / Mosca: “Biden ha chiave per finire guerra in Ucraina ma non la usa”
Esteri / Regno Unito, 14enne inala gas del deodorante e muore per arresto cardiaco: trovata senza vita in cameretta
Esteri / Madre di 32 anni strangola i figli e poi tenta il suicidio: salvi lei e il bimbo di 7 mesi
Esteri / Denuncia anonima a scuola: “Quella mamma ha OnlyFans”. Tagliata fuori da tutte le attività scolastiche
Esteri / “Donna incinta condannata a morte”: continuano le proteste in Iran