Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Egitto, credono che sia morto e gli fanno il funerale. Dopo 4 mesi viene trovato vivo mentre vaga per il cimitero

Immagine di copertina
Immagine di repertorio (Credits: Pixabay)

Egitto, lo credono morto e gli fanno il funerale: 4 mesi dopo vaga nel cimitero

Dall’Egitto arriva una storia ai limiti dell’incredibile: un uomo di 40 anni, Mohammed El-Gammal, è stato ritrovato vivo nel cimitero del villaggio di Kafr Al-Hosar, sobborgo del Cairo, lo stesso in cui quattro mesi fa era stato seppellito dopo che i parenti avevano celebrato il suo funerale. La vicenda è stata riportata da Arab News, che spiega che il 40enne è un ex insegnante che soffre di un disturbo mentale. A gennaio scorso El-Gammal era scappato da casa. Era già successo in passato, ma mai l’uomo si era allontanato per così tanto tempo. Fino a quando i familiari, letteralmente disperati, hanno ricevuto la telefonata di un ospedale che li informava del ritrovamento di un cadavere, non ancora identificato.

Così, i parenti dell’insegnante sono stati convocati per il riconoscimento della salma. Tutti – a parte, a quanto pare, la sorella dell’uomo che non era del tutto certa – hanno confermato l’identità dell’uomo. E, con sommo dolore, il 21 marzo scorso si è celebrato il funerale di Mohammed El-Gammal. Infinito, dunque, lo stupore dei familiari quando qualche giorno fa hanno scoperto di aver pianto per quattro mesi la persona sbagliata. Perché all’improvviso un uomo è stato visto aggirarsi nello stesso cimitero: quell’uomo era proprio l’insegnante scomparso. Archiviata così l’indagine sulla sua scomparsa, adesso le forze dell’ordine locali dovranno capire chi fosse l’uomo seppellito al posto di El-Gammal. Oltre a capire i motivi dell’ennesima”fuga” da casa da parte del 40enne insegnante.

Leggi anche:

1. I becchini ghanesi che ballano al funerale con la bara: la vera storia del meme / 2. Nell’Egitto di Al Sisi non volano nemmeno più gli aquiloni / 3. Egitto, altri 45 giorni di carcere per Patrick Zaky. Amnesty: “Decisione inumana”

4. Egitto, liberato studente americano dopo 16 mesi di detenzione. Amnesty: “Conte agisca per Zaky” / 5. Fico: “Su Regeni cazzotto dall’Egitto”. Di Maio pensa al ritiro dell’ambasciatore ma Conte frena / 6. L’avvocato dei Regeni al Cairo: “L’Egitto vi prende in giro, non ha motivo di cooperare, ha già ottenuto tutto”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Montenegro, spara sulla folla e fa 11 morti
Esteri / Trump indagato dall’Fbi per spionaggio: “Trovate 20 scatole di documenti top secret”
Esteri / Lo scrittore Salman Rushdie è stato accoltellato a New York: “Rischia di perdere un occhio”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Montenegro, spara sulla folla e fa 11 morti
Esteri / Trump indagato dall’Fbi per spionaggio: “Trovate 20 scatole di documenti top secret”
Esteri / Lo scrittore Salman Rushdie è stato accoltellato a New York: “Rischia di perdere un occhio”
Esteri / Formentera, incendio distrugge il superyacht da 25 milioni di euro a pochi metri dalla spiaggia | VIDEO
Esteri / Troppe cause per rischio tumori: dal 2023 Johnson & Johnson non venderà più borotalco
Esteri / Costa Azzurra, ombrelloni e lettini soltanto ai bianchi. Stabilimenti accusati di razzismo
Esteri / Usa, l’attrice Anne Heche è cerebralmente morta, la famiglia: “Staccheremo la spina e doneremo gli organi”
Esteri / Rinasce Notre-Dame: ecco come sarà la cattedrale di Parigi dopo la ricostruzione | VIDEO
Esteri / Onu: L’esercito israeliano ha ucciso 19 bambini palestinesi in meno di una settimana
Esteri / Usa, a casa di Trump l’Fbi cercava documenti su armi nucleari: la rivelazione del Washington Post