Covid ultime 24h
casi +8.824
deceduti +377
tamponi +158.674
terapie intensive +41

I due fermati per le esplosioni a Dortmund sono stati scagionati

Per la procura federale tedesca non ci sono prove del loro coinvolgimento nell'episodio dell'11 aprile

Di TPI
Pubblicato il 13 Apr. 2017 alle 17:03 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:07
0
Immagine di copertina

Le indagini sulle esplosioni che hanno colpito l’autobus del Borussia Dortmund l’11 aprile hanno portato a scagionare entrambi i fermati, sospettati inizialmente di essere autori di un attentato terroristico. Si trattava di un uomo iracheno di 26 anni legato all’Isis e di un tedesco di 28 anni.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Dopo l’esclusione del coinvolgimento dell’iracheno che secondo la procura federale tedesca non sarebbe dimostrabile, anche la seconda persona non risulta più sospettata. L’appartamento dell’uomo, un tedesco di Froendenberg era stato perquisito il 12 aprile, ma non erano state trovate prove.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.