Fa una dieta a base di frutta e acqua e finisce in ospedale con danni irreversibili al cervello

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 3 Apr. 2019 alle 13:35 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:06
0
Immagine di copertina
Per tre settimane segue una dieta a base di frutta

Ha seguito i consigli di un sedicente terapeuta alternativo ed è finita all’ospedale con danni irreversibili al cervello. La storia drammatica arriva da Tel Aviv, protagonista è una donna di 40 anni che si è affidata a uno pseudo medico e ha iniziato una dieta a base di solo succo di frutta, che ha portato avanti per ben tre settimane.

A raccontare la vicenda sono i media israeliani che riportano che la 40enne è stata ricoverata d’urgenza presso lo Sheba Medical Center. Le sue condizioni erano gravissime: la donna pesava appena 40 chili e, soprattutto, con una criticità neurologica cerebrale.

La donna si era fidata di un terapeuta che le avrebbe consigliato di nutrirsi solo di frutta e acqua. Ed è stato proprio l’eccesso di acqua nel corpo della donna ad abbassare la concentrazione di sodio nel sangue e quindi a portare all’iponatriemia.

Una dieta estrema “detox” come quella adottata dalla donna di Tel Aviv può creare le condizioni per cui si arrivi a soffrire di convulsioni e problemi cardiaci.

Quella proposta alla 40enne dal sedicente terapeuta era una dieta “fruttariana”, che prevede il consumo esclusivo o prevalente di frutti. A metterla a punto è stato lo scienziato tedesco Arnold Eheret, a fine Ottocento.

Secondo lo scienziato un’alimentazione fondata solo su frutta sarebbe sufficiente per sostenere il fabbisogno umano.

Si inietta il succo di frutta direttamente nelle vene e rischia di morire: “Pensavo mi facesse bene”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.