Deputato tunisino si masturba davanti a una scuola: “Non è vero. Sono diabetico, stavo urinando in una bottiglia”

L'uomo appartiene al partito che domenica 13 ottobre ha perso il ballottaggio per le elezioni presidenziali

Di Alice Possidente
Pubblicato il 15 Ott. 2019 alle 15:34
0
Immagine di copertina

Deputato tunisino si masturba davanti a una scuola: “Sono diabetico, stavo urinando”

Un deputato tunisino si sarebbe masturbato davanti a una scuola. A “incriminarlo” un video, apparso in tribunale. Il filmato ritrae il deputato neo-eletto Zouheir Makhlouf, seduto sul sedile anteriore di un’auto parcheggiata vicino a una scuola con i pantaloni fino alle ginocchia.

L’uomo fa parte del partito Qalb Tounes, il cui leader, l’uomo d’affari Nabil Karoui, domenica 13 ottobre 2019 ha perso il ballottaggio per l’elezione del presidente della Tunisia.

Il deputato rappresenta in Parlamento la città costiera di Nabeul, a 60 chilometri dalla capitale Tunisi, nella parte nord orientale del paese.

Il filmato è stato ampiamente condiviso sui social media ma Zouheir Makhlouf  si è difeso su Twitter, dichiarando di essere diabetico e di aver urinato in una bottiglia vista l’impellenza.

Il procuratore generale di Nabeul ha avviato un’indagine per “molestie sessuali e lesioni morali”.

Lo scandalo ha scatenato una raffica di denunce e di testimonianze di molestie sessuali pubblicate online con l’hashtag #EnaZeda (che significa “Me Too” nel dialetto tunisino), facendo eco al movimento #MeToo, nato in risposta alle accuse di molestie rivolte al produttore cinematografico Harvey Weinstein.

Elezioni presidenziali in Tunisia, ballottaggio tra Saied e Karoui

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.