Daniel Radcliffe risponde a J.K. Rowling: “Le donne trans sono donne a tutti gli effetti”

La scrittrice di Harry Potter è finita nella bufera dopo alcuni tweet molto criticati sulle persone transgender e l'identità di genere

Di Anna Ditta
Pubblicato il 9 Giu. 2020 alle 14:54
10
Immagine di copertina
Credit: Ansa

Daniel Radcliffe risponde a J.K. Rowling: “Le donne trans sono donne a tutti gli effetti”

Daniel Radcliffe, l’attore che da bambino e poi da adolescente ha interpretato il personaggio di Harry Potter nei film ispirati all’omonima saga di J.K. Rowling, ha risposto alla scrittrice finita nella bufera per dei tweet sui trans, molto criticati dai gruppi Lgbt che l’hanno accusata di transfobia. Dopo la polemica per le sue parole, Radcliffe ha deciso di intervenire non tramite i social media, su cui non è presente, ma prendendo posizione in un comunicato pubblicato sul sito del Trevor Project, un’organizzazione pro Lgbt di cui è testimonial.

“Non è una polemica tra J.K. Rowling e me”, precisa Daniel Radcliffe, puntualizzando che la scrittrice “è assolutamente responsabile della piega che ha preso la mia esistenza”, ma che “come essere umano” sente la necessità di dire qualcosa in questo momento. “Le donne transgender sono donne. Ogni affermazione in senso opposto cancella l’identità e la dignità delle persone transgender e va contro tutte le indicazioni delle associazioni che offrono un sostegno professionale e hanno molta più esperienza su questo argomento di Jo o me”.

“Dobbiamo supportare le persone transgender e non binarie (ovvero quegli individui che si considerano al di fuori del binario di genere uomo-donna, ndr) per non causare loro ulteriore sofferenza”, aggiunge l’attore, specificando che il 78 per cento dei giovani trans o non binari hanno subito discriminazioni nel corso delle proprie vite.

Daniel Radcliffe si rivolge poi direttamente ai lettori dei libri di Harry Potter che erano stati colpiti negativamente dai commenti della Rowling, ricordando che al loro interno prevale su tutto il concetto di amore senza distinzioni. “A tutte le persone che adesso sentono che l’esperienza della lettura dei romanzi di Harry Potter sia stata rovinata o sminuita, chiedo scusa per la sofferenza che questi commenti vi hanno causato”, ha scritto.

Oltre a Daniel Radcliffe, anche un’altra attrice dei film di Harry Potter si è schierata contro le parole di J.K. Rowling: Katie Leung, l’interprete di Cho Chang, ha commentato indirettamente le frasi dell’autrice scrivendo sul suo profilo Twitter: “Volete sapere cosa penso di Cho Chang?”, poi ha postato un articolo che parla di organizzazioni pro trans, esortando i fan a partecipare alle raccolte fondi e a firmare le petizioni.

“Se il sesso non è reale, non c’è attrazione per lo stesso sesso. Se il sesso non è reale, la realtà vissuta dalle donne di tutto il mondo viene cancellata”, aveva scritto la Rowling su Twitter in uno dei tweet incriminati. “Conosco e amo i trans, ma cancellare il concetto di sesso significa cancellare la capacità di molti di discutere in modo significativo delle loro vite. Dire la verità non vuol dire odiare”.

Leggi anche: 1. J.K. Rowling accusata (di nuovo) di essere contro i trans: i tweet finiti nella bufera /2. L’attore Daniel Radcliffe: “Harry Potter mi ha fatto diventare un alcolista”/3. Durante le riprese di Harry Potter l’attore Daniel Radcliffe andava a letto con le fan da ubriaco /4. J.K. Rowling pubblica un nuovo libro. Gratis, online e a puntate

10
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.