Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Regno Unito, al via test su un farmaco che può garantire l’immunità immediata al Covid

Immagine di copertina
Credit: Pixabay

Un gruppo di scienziati nel Regno Unito sta iniziando a sperimentare un nuovo farmaco che potrebbe garantire l’immunità immediata al Covid-19, impedendo a chi è stato esposto al virus di sviluppare la malattia. Lo rivela in esclusiva il quotidiano britannico The Guardian.

Il farmaco è stato sviluppato da Uclh (University College London Hospitals) e AstraZeneca, la società farmaceutica che – insieme all’Università di Oxford e al centro di ricerca Irbm di Pomezia – ha lavorato in questi mesi al vaccino anti-Coronavirus.

Il team di scienziati confida che i test confermino l’efficacia del farmaco, che si basa su una combinazione di anticorpi monoclonali: la terapia potrebbe garantire l’immunità al Covid-19 per un periodo compreso tra sei mesi e un anno. E già si ipotizza di somministrarla ai pazienti ricoverati in ospedale e nelle case di riposo per anziani.

La dottoressa Catherine Houlihan, virologa presso l’University College London Hospitals, ha sottolineato al The Guardian che questo farmaco potrebbe rappresentare “un’aggiunta entusiasmante all’arsenale di armi in fase di sviluppo per combattere questo terribile virus”.

Lo studio coinvolge ULCH, diversi altri ospedali britannici e una rete di 100 siti in tutto il mondo. I partecipanti alle sperimentazioni vengono esposti al virus a casa, in un ambiente sanitario o in ambienti scolastici e ricevono due dosi del farmaco a distanza di otto giorni.

Se i test andranno come si spera, e se arriverà l’approvazione da parte delle autorità sanitarie, la terapia potrebbe essere disponibile fra marzo e aprile.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Leggi anche: 1. Scatta l’operazione Eos: così il vaccino sarà distribuito in Italia / 2. Famiglia si riunisce per Natale nonostante i divieti e posta il video sui social: “Fanc*lo Conte”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Afghanistan, le giornaliste sfidano i talebani: in tv a viso scoperto
Esteri / Australia, i laburisti vincono le elezioni
Cinema / Cannes, donna in topless sul red carpet per protesta contro gli stupri in Ucraina | VIDEO
Ti potrebbe interessare
Esteri / Afghanistan, le giornaliste sfidano i talebani: in tv a viso scoperto
Esteri / Australia, i laburisti vincono le elezioni
Cinema / Cannes, donna in topless sul red carpet per protesta contro gli stupri in Ucraina | VIDEO
Esteri / Chi sono i tre italiani rapiti in Mali: Rocco Langone, Maria Caivano e il figlio Giovanni
Cultura / In Bielorussia il governo vieta il romanzo “1984” di George Orwell
Esteri / “Putin circondato dai medici, curato anche tra una riunione e l’altra”: le nuove voci sul suo stato di salute
Esteri / Sharm El Sheikh, bimba abruzzese di 13 mesi cade dal balcone e muore
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Nessun negoziato senza scambio di soldati dell'Azovstal". La Russia vieta l'ingresso a Biden
Esteri / I video dell’esecuzione dei civili a Bucha: le nuove prove pubblicate dal New York Times
Economia / Il paradosso delle sanzioni: dall’invasione l’Italia ha quadruplicato le importazioni di petrolio russo