Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:03
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Bhutan, in 16 giorni vaccinato il 93 per cento degli adulti

Immagine di copertina
© Christopher J. Fynn / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0 & GFDL

Un Paese su tutti nel mondo si impone per il rapidissimo procedere della campagna di vaccinazioni contro la Covid-19 e non si tratta del tanto celebrato caso di Israele e nemmeno degli Stati Uniti: è il Bhutan. Il piccolo regno himalayano incastonato tra India e Cina ha infatti quasi concluso – in soli 16 giorni – le somministrazioni di vaccini.

Se gli Stati all’avanguardia nella campagna vaccinale a livello globale hanno impiegato mesi per conseguire tali risultati, in Bhutan è già stato vaccinato il 93 per cento degli adulti e tutto solo tra il 27 marzo e l’11 aprile. Nel complesso, il regno asiatico ha così immunizzato il 62 per cento dei suoi 800 mila abitanti.

Grazie alla rapidità delle somministrazioni dei vaccini, in termini proporzionali, la piccola nazione himalayana si pone appena dietro le isole Seychelles, che hanno già vaccinato il 66 per cento dell’intera popolazione di quasi 100.000 residenti.

Ma come ha fatto la nazione himalayana, soltanto 129esima su 189 Paesi e territori del mondo secondo l’indice di sviluppo umano delle Nazioni Unite, a raggiungere tale risultato? Il segreto del regno asiatico risiede proprio nella sua particolarità geografica.

I numeri contenuti in termini di abitanti hanno certamente favorito il Bhutan, la cui cronica mancanza di infrastrutture avrebbe però fatto pensare a tutt’altro esito per la campagna vaccinale contro il Coronavirus. Eppure il piccolo regno è riuscito a sfruttare abilmente le rigide condizioni climatiche per lo stoccaggio dei sieri, come già avvenuto durante le precedenti campagne di vaccinazione.

Il Paese ha ricevuto i primi 150 mila vaccini AstraZeneca dalla vicina India già a gennaio ma le prime dosi sono state distribuite solo a partire dalla fine di marzo, in coincidenza con alcune ricorrenze tradizionalmente di buon auspicio per l’astrologia buddista, la cui scuola Vajrayāna rappresenta la confessione religiosa di gran lunga maggioritaria nel regno. La prima dose di vaccino è stata infatti somministrata il 27 marzo a una donna nata nell’anno della scimmia, accompagnata da canti di preghiere.

Secondo il ministero della Salute del regno, il Paese possiede dosi sufficienti per immunizzare l’intera popolazione. Per entrare nel Paese, i viaggiatori provenienti dall’estero sono tenuti a osservare una quarantena obbligatoria di 21 giorni. Tutte le scuole e le istituzioni didattiche sono rimaste aperte, monitorandone il rispetto dei protocolli anti-Covid. Dall’inizio della pandemia, il Bhutan ha registrato un totale di 910 casi confermati di Covid-19 e un solo decesso correlato al nuovo Coronavirus.

Leggi anche: La Cina ammette: “I nostri vaccini contro il Covid hanno una scarsa efficacia” / Francia, boom di rifiuti per il vaccino Moderna: “La gente lo confonde con AstraZeneca”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Esteri / I vincitori del Wildlife Photographer of the Year 2021
Esteri / Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza
Esteri / Senatore eletto coi brogli. Ma neanche ora che è stato scoperto dovrà restituire un euro
Esteri / Esercito Europeo: cos’è, come funziona e chi ne fa parte