Covid ultime 24h
casi +24.099
deceduti +814
tamponi +212.714
terapie intensive -30

Positiva al Coronavirus, un donna americana per curarsi deve pagare 35mila dollari

Il prezzo del test per il Covid-19 è relativamente limitato, ma negli Stati Uniti vengono addebitati tutti gli extra che comporta. E il conto aumenta molto rapidamente, anche se sei assicurato.

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 23 Mar. 2020 alle 08:38 Aggiornato il 23 Mar. 2020 alle 08:45
74k
Immagine di copertina
Emergenze Credits: Ansa

Ammalarsi in Italia non è per niente divertente, ma ammalarsi negli Stati Uniti può trasformarsi in un vero incubo: affrontare la malattia che ti colpisce e essere travolti allo stesso tempo da debiti medici. Mentre il Coronavirus si diffonde sempre di più attraverso l’Atlantico, le aberranti carenze del sistema sanitario locale evidenziano situazioni drammatiche, come riportato da numerosi resoconti dei media venerdì 20 marzo nel caso di Danni Askini.

Questa donna americana contagiata dal Covid-19, per fortuna ora è riuscita a guarire. Non coperta da mutua assicurazione sanitaria (come 27,5 milioni di americani) ha ricevuto una fattura di 34.927,43 dollari (circa 33.000 euro) per le cure e test a cui è stata sottoposta.

Il pronto soccorso

Tutto è iniziato con un’emicrania, un dolore al petto e un respiro corto dell’ultimo sabato di febbraio. Danni Askini, seguita dai medici per un linfoma, è stata inizialmente ricoverata in oncologa, perché i medici pensavano a un effetto collaterale del sua nuova terapia.

Sette giorni dopo l’insorgenza dei sintomi, Danni Askini è finalmente sottoposto a un test di Coronavirus. Sollevata dai dottori, viene rimandata a casa in attesa del verdetto. Tre giorni dopo, il 6 marzo, ha ricevuto i risultati dal laboratorio: soffriva di Covid-19. Altri cinque giorni prima di ricevere un’altra lettera: una fattura di 34.927,43 dollari.

Cifre da capogiro

“Ero sotto shock. Non conosco nessuno che abbia così tanti soldi a portata di mano “, ha detto a Time Magazine la donna americana, la cui malattia è arrivata nel momento sbagliato. Aveva infatti appena lasciato il lavoro e quindi non aveva più un’assicurazione sanitaria.

Il test Covid-19 gli è costato “solo” 907 dollari (€ 834). I medici dell’ospedale hanno detto ad Askini, tuttavia, che non avrebbe potuto essere curata prima di aver fatto il test per una dozzina di altre malattie, tra cui l’influenza e la SARS. Queste le spese per un americano senza assicurazione: i soli costi di laboratorio ammontavano a più di 700 euro, ogni semplice visita al pronto soccorso a più di 1.600 euro, i medicinali a 2.500 euro.

Cosa fa lo Stato americano per il Coronavirus

Mercoledì il Congresso degli Stati Uniti ha approvato un piano di assistenza sociale da 100 miliardi di dollari e Donald Trump l’ha firmato il giorno successivo. Il suo obiettivo è rafforzare la protezione sociale degli americani di fronte alla pandemia che ha già provocato oltre 200 morti 9mila malati nel paese. Fornisce in particolare “lo screening gratuito per chiunque abbia bisogno di essere testato, compresi quelli che non hanno un’assicurazione”.

I costi e i test per le altre malattie, comunque obbligatori per la diagnosi, non sarebbero però coperti. È il team di medici di Seattle a dare la migliore definizione della situazione: “Gli americani dovranno pagare, ma non sappiamo quanto”.

La salute è per pochi in America

Con un’assicurazione sanitaria fornita dal suo lavoro, Danni avrebbe ricevuto una fattura molto meno salata, ma avrebbe comunque ricevuto una fattura. Negli Stati Uniti, il 32 per cento della popolazione attiva ha debiti medici, secondo un sondaggio condotto nel febbraio 2020. Tra queste persone in rosso, il 28 per cento ha debiti per 10.000 dollari o più da saldare a causa di trattamenti o esami .

Perché anche quando si è coperti da un’assicurazione, esiste una franchigia di una media di 1500 euro all’anno per persona: fintanto che non hai raggiunto questo importo, paghi di tasca tua, oltre a ciò, inizi a essere rimborsato. Negli States il sogno americano è per tutti, ma la salute è per pochi.

Leggi anche: 1. Coronavirus, l’Italia supera 3mila morti: più della Cina e di tutti gli altri Paesi del mondo 2.  “Un ospedale per i malati ci sarebbe: il Forlanini, ma la Regione lo ha bloccato”. Parla il prof Martelli

3. Coronavirus, i ricercatori cinesi in Italia: “Vi abbiamo portato il plasma con gli anticorpi” /4. Coronavirus, Bergamo: così vengono curati i pazienti, sistemati anche nei corridoi

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

74k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.