Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

Coronavirus, ultime notizie dal mondo. In Messico oltre 100 mila morti e un milione di contagi. Figlio maggiore Trump positivo

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 21 Nov. 2020 alle 06:53 Aggiornato il 21 Nov. 2020 alle 14:15
0
Immagine di copertina

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS, ULTIME NOTIZIE DAL MONDO – Sono oltre 57 milioni i casi di Coronavirus (Covid 19) accertati finora nel mondo, a fronte di più di 1,3 milioni di morti. Qui le ultime notizie sul Covid in Italia. Di seguito le notizie dal mondo sul Coronavirus di oggi, sabato 21 novembre 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 13.00 – Stop all’accordo sui viaggi tra Hong Kong e Singapore – L’accordo per i “viaggi sicuri” (travel bubble) siglato tra Hong  Kong e Singapore che doveva entrare in vigore domani è stato posticipato dopo un improvviso aumento di casi di Coronavirus nell’ex colonia britannica. “Alla luce della recente ondata di casi locali, abbiamo deciso, insieme al governo di Singapore, di posticipare di due settimane il lancio della bolla dei viaggi aerei”, ha dichiarato il ministro del Commercio di Hong Kong, Edward Yau. Oggi sono stati registrati 36 nuovi casi di Covid-19, di cui 13 da fonti di trasmissione sconosciuta, per questo le autorità temono una nuova ondata di contagi fuori controllo. “Il Covid-19 è ancora tra noi, e anche se stiamo lottando per ritornare alla normalità  il percorso sarà pieno di alti e bassi”, ha scritto il ministro dei trasporti di Singapore, Ong Ye Kung, sulla sua pagina Facebook.

Ore 12.30 – Giappone, record contagi anche a livello nazionale – Dopo il record di Tokyo, i casi di Coronavirus giornalieri aggiornano nuovi massimi anche a livello nazionale in Giappone per il quarto giorno consecutivo, superando quota 2.560. Lo anticipa il canale pubblico Nhk, segnalando l’ascesa dei contagi a Osaka, la terza città per numero di abitanti del Paese, con 415 nuove infezioni. L’espansione dei contagi riguarda anche le regioni a nord, come l’Hokkaido, che hanno visto un afflusso di viaggiatori oltre le previsioni, in scia alla campagna di incentivi ‘Go To Travel’, introdotta dal governo a fine luglio per incentivare il turismo domestico, che prevedeva la copertura fino alla metà delle spese di viaggio. Promozione che da quest’oggi è stata interrotta su decisione del premier Yoshihide Suga, ribadendo “quanto sia importante osservare la massima cautela in un momento come quello attuale, trovando un compromesso tra il contenimento dei casi di Covid e il sostegno alle economie locali”.

Ore 10.20 – Bulgaria, 3.983 casi e 129 morti nelle ultime 24 ore – In Bulgaria nelle ultime 24 ore sono stati segnalati 129 decessi a causa del coronavirus per un totale di 2.778 morti. Da ieri nel Paese balcanico, che conta circa 7 milioni di abitanti, si sono registrati 3.983 contagi di Covid-19, pari a oltre il 40% dei 9.786 test diagnostici effettuati. Il maggior numero di persone contagiate si registra sempre nella capitale Sofia (circa due milioni di abitanti): 1.031. Il totale dei contagi da inizio epidemia è a oggi di 118.418. Il bilancio dei casi di infezione fra il personale medico sanitario è salito a 4.641. Attualmente vi sono 81.252 casi di coronavirus in Bulgaria, mentre negli ospedali sono ricoverati 5.942 pazienti, 383 dei quali in terapia intensiva.

Ore 07.26 – Trump, il figlio maggiore Donald John Jr positivo al Covid – Donald John Trump Jr, il figlio maggiore del presidente statunitense uscente Donald Trump, è risultato positivo al Covid. A riportarlo in serata è stata l’agenzia Bloomberg, citando alcune fonti. Donald Trump Jr è risultato positivo al Covid-19 all’inizio della settimana e finora non presenta sintomi. Lo ha affermato il portavoce del figlio maggiore di Donald Trump, sottolineando che Trump Jr è in isolamento. Nei mesi scorsi la fidanzata Kimberly Guilfoyle era risultata positiva.

Ore 07.00 – In Messico oltre 100 mila morti e un milione di contagi – Il Messico ha riportato oggi 719 nuovi decessi per la pandemia di Covid, portando il bilancio complessivo a 100.823. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 6.426 nuovi contagi, per un totale di 1.025.969 casi.     Con queste cifre, il Messico si conferma l’undicesimo Paese al mondo con più infezioni e il quarto con più morti assolute, secondo la Johns Hopkins University.

Ore 06.35 – In Perù 924 nuovi casi e 38 morti – Il Perù ha raggiunto 946.087 casi totali e 35.484 morti per Covid-19, dopo aver rilevato 924 nuove infezioni e 38 morti nelle ultime 24 ore. L’ultimo rapporto del Ministero della Salute ha rilevato anche altre 203 guarigioni, portando a 873.970 il numero totale di persone guarite.

Ore 06.10 – In Argentina altri 9.608 contagi – L’Argentina ha registrato 9.608 nuovi casi di Coronavirus, portando il numero totale di infezioni a 1.359.042, mentre i decessi sono saliti a 36.790, con un aumento di 261 in un solo giorno. Secondo il rapporto quotidiano del ministero della Salute argentino, la provincia di Buenos Aires rimane il distretto con il maggior numero di casi, seguita dalla capitale e dalla provincia di Santa Fe.     Il tasso di occupazione dei letti per terapia intensiva è del 57,6% a livello nazionale, ma del 60,7% se si considera solo Buenos Aires e la sua popolosa periferia.

CORONAVIRUS, ULTIME NOTIZIE DAL MONDO: COSA È SUCCESSO IERI

Spagna: “Vaccinare gran parte della popolazione in metà 2021” – Il governo spagnolo ha presentato il suo piano vaccinale contro il Covid e l’obiettivo principale è vaccinare la gran parte della popolazione nella prima metà del 2021. Il premier spagnolo, Pedro Sanchez, ha dichiarato che la Spagna sarà “il primo Paese dell’Unione Europea, insieme alla Germania, ad avere un piano vaccinale completo” e ha spiegato che l’orizzonte è “pieno di speranza” ma allo stesso tempo ha chiesto di compensare con cautela l’eventuale euforia.

Londra: “Se vaccino approvato, cominciamo a dicembre” – La vaccinazione anti-Covid nel Regno Unito potrebbe già cominciare da dicembre. Lo ha detto il ministro della Salute, Matt Hancock, confermando dunque che il processo è ancora incerto e dipende dalle autorizzazioni. “Se, ed è ancora un se, le autorità di regolamentazione approveranno un vaccino, saremo pronti ad iniziare la vaccinazione il mese prossimo, ma il grosso del programma di vaccinazione sarà nel nuovo anno”. ha detto.

Superati i 57 milioni di casi – Sono 57.076.577 i casi di contagio da Covid-19 nel mondo dall’inizio della pandemia. Secondo i conteggi della Johns Hopkins University i decessi certificati finora sono 1.364.073.

Discorso di Macron al Paese martedì alle 20 – Il presidente francese, Emmanuel Macron, si rivolgerà alla nazione con un discorso, martedì alle 20, per un annunciare un adattamento delle restrizioni contro l’epidemia di Covid. Il discorso arriva prima della scadenza del primo dicembre, fissata dal Capo dello Stato quando aveva annunciato un secondo lockdoown, il 28 ottobre.

Il Brasile si avvicina ai 6 milioni di contagiati – Il Brasile si sta avvicinando ai 6 milioni di contagiati dal Coronavirus e ha superato i 168 mila morti per il Covid-19, secondo le ultime informazioni diffuse dai governi statali. Tra mercoledì e ieri, si sono registrati 35.686 nuovi casi, facendo salire il numero accumulato da febbraio, quando nel Paese e’ stato confermato il primo positivo al tampone, a 5.983.089 persone.

In Turchia scattano restrizioni per giovani e anziani – In Turchia a partire dalle 20.00 i giovani nati dopo il 2001 potranno uscire solo tra le 13.00 e le 16.00 a causa delle nuove misure imposte dal governo per limitare la diffusione del coronavirus. Sempre da questa sera a chi ha invece più di 65 anni sarà concesso di uscire solo tra le 10.00 e le 13.00.

Al via nel 2021 produzione massa secondo vaccino russo – La produzione di massa del secondo vaccino contro il Covid-19 sviluppato in Russia – l’EpiVacCorona – inizierà il prossimo anno. Lo ha annunciato l’istituto Vektor dell’ente federale Rospotrebnadzor, dove si sta lavorando al vaccino. “A oggi sono state prodotte 15mila dosi di vaccino, entro fine anno arriveremo a 50mila”, ha annunciato il Vektor, aggiungendo che “la produzione di massa con il coinvolgimento di partner industriali inizierà nel 2021”. Al momento, l’EpiVacCorona è nella fase dei trial post-registrazione. Secondo quanto reso noto dall’istituto Vektor, il 100% dei volontari a cui è stato inoculato il vaccino – ma il cui numero esatto non è stato specificato – hanno sviluppato anticorpi e non sono stati riscontrati effetti collaterali gravi. L’altro vaccino su cui lavora la Russia è lo Sputnik V dell’istituto Gamaleya che rientra sotto il ministero della Salute: secondo i suoi sviluppatori è efficace al 92%. Anche il centro Chumakov dell’Accademia russa delle Scienze sta studiano un vaccino che dovrebbe essere registrato entro fine anno.

Moderna: “Il nostro vaccino efficace anche per gli over 65” – “Il nostro è un vaccino efficace anche per gli over 65 e per le persone con altri fattori di rischio”. Lo dichiara in un’intervista al Corriere della Sera Andrea Carli, l’italiano responsabile della ricerca sui vaccini e le malattie infettive di Moderna, la società americana con sede a Cambridge in Massachusetts che ha appena annunciato di aver messo a punto un anti-Covid-19 con un’efficacia del 95%.

Oms sconsiglia remdesivir, prove sua efficacia scarse – Il remdesivir, uno dei farmaci per curare il Covid-19, usato fra l’altro dal presidente Usa Donald Trump e prodotto dall’americana Gilead, non dovrebbe essere somministrato negli ospedali, perché non ci sono ancora prove della sua efficacia. Il monito arriva dall’Oms che nell’aggiornamento delle sue ‘linee guida’, pubblicate sul British Medical Journal, sostiene che, la certezza dell’evidenza dell’efficacia del trattamento endovenoso col remdesivir “è bassa”. “Ogni effetto benefico, se esiste, è esiguo e la possibilità di danni importanti permane”.

Parigi, picco seconda ondata probabilmente passato – Il picco della seconda ondata di Covid-19 in Francia è “probabilmente” già stato superato. Lo ha annunciato l’agenzia di sanità pubblica, che chiede tuttavia di mantenere le “misure preventive”. “Anche se gli indicatori rimangono a livelli elevati, la loro osservazione suggerisce che il picco dell’epidemia della seconda ondata è stato superato”, ha affermato l’agenzia sanitaria nella nota, che accompagna la pubblicazione del suo aggiornamento settimanale dell’andamento dell’epidemia nel Paese.

Nuovo record casi Russia, oltre 24 mila in un giorno – La Russia ha registrato un nuovo record negativo di casi confermati di Covid-19: secondo l’ultimo bollettino ufficiale, sono stati 24.318 in 24 ore, con 461 decessi. In tutto, il bilancio dei contagi sale a 2.039.926 con Mosca che rimane la zona più colpita con 6.902 nuove infezioni diagnosticate.

In Germania tornano a crescere i contagi, oltre 23 mila – Sono tornati a crescere i contagi giornalieri da Covid-19 in Germania. Il Robert Koch Institut, il centro epidemiologico nazionale, ha registrato 23.648 nuove infezioni in 24 ore: sono circa 1.000 più di ieri, ma soprattutto superano il precedente record assoluto di contagi dello scorso venerdì, quando erano stati segnalati 23.542 casi giornalieri. Sono, invece, 260 le vittime sempre nelle 24 ore. Complessivamente, sono 879.564 le infezioni da Covid-19 dall’inizio della pandemia in Germania, mentre il totale dei decessi ormai arriva a 13.630. Risulta, invece, relativamente basso l’indice R, ossia il tasso di contagio, che è da sette giorni sotto l’1, a 0,99.

Media, da Ue 8 miliardi di euro per vaccini Pfizer e CureVac – La Ue potrebbe pagare oltre 10 miliardi di dollari per assicurarsi centinaia di milioni di dosi dei vaccini sviluppati da Pfizer-BioNTechi e CureVac. Lo rivela la Reuters, citando un funzionario Ue coinvolto nei negoziati per l’accordo. Secondo la fonte, Bruxelles pagherà 15,50 euro per una dose di vaccino Pfizer e 10 euro per quello di CureVac.

Salgono casi Hong Kong, sospese alcune classi elementari – Hong Kong sospende per due settimane, a partire da lunedì prossimo, le lezioni delle classi dalla prima alla terza elementare, per i timori di una quarta ondata di contagi da Covid-19. Lo ha annunciato la segretaria alla Sanità, Sophia Chan, che ha parlato di una situazione “in rapido deterioramento” nella regione amministrativa speciale cinese. Hong Kong ha registrato oggi 26 nuovi contagi accertati – ai massimi dal 22 agosto scorso e più del doppio dei 12 contagi di ieri – e oltre 30 casi risultati positivi ai test preliminari. Da sabato scorso è, inoltre, in vigore una sospensione delle elezioni per due settimane nelle scuole materne, a causa di oltre 170 casi di infezione al tratto respiratorio superiore, riscontrati negli alunni e nel personale scolastico.

In India superata la soglia dei 9 milioni di casi – L’India ha superato la soglia dei nove milioni di casi di Covid-19, confermandosi il secondo Paese al mondo più colpito dalla pandemia dopo gli Stati Uniti. Al momento, con 45.882 nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, il bilancio totale dei contagiati nel Paese è arrivato a 9.004.356, come riporta il conteggio della Johns Hopkins University. IL numero totale delle vittime è arrivato a 132.162.

Usa, oltre 2mila morti e 200 mila casi in ultime 24 ore – Nelle ultime 24 ore negli Usa ci sono stati oltre duemila e duecento morti per Covid, mentre i contagi sono saliti a oltre 200 mila.

In Messico oltre 100mila i morti – Dopo aver registrato altri 576 morti, il numero di vittime in Messico per la pandemia supera quota centomila (100.104), stando alle informazioni fornite dal ministero della Salute. Il numero totale dei contagiati è invece di 1.019.543. Cifre che pongono il Messico al decimo posto nel mondo e al quarto per ciò che attiene le vittime.

Coprifuoco dalle 22 alle 5 in quasi tutta la California – La California imporrà un coprifuoco dalle 22 alle 5 a partire da sabato nelle zone “porpora”, ovvero quelle classificate come a maggior rischio per l’alto numero di contagi da Covid-19. Lo ha annunciato su Twitter il governatore Gavin Newson.     La misura riguarda il 94% della popolazione. Il coprifuoco sarà in vigore fino al 21 dicembre.

Leggi anche: 1. Crisanti a TPI: “A mettere in dubbio il vaccino è il Ceo di Pfizer che vende le sue azioni, non io”; // 2. Esclusivo TPI. La notte dei tamponi che imbarazza la sanità campana: in quella RSA test ogni due minuti senza cambiare guanti fatti dal medico indagato; // 3. Esclusivo TPI. Tutti chiusi in casa, ma non l’ordine dei medici di Roma. La denuncia: “Ci sono le elezioni e il presidente vuole far votare 43mila colleghi in presenza”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.