Covid ultime 24h
casi +24.991
deceduti +205
tamponi +198.952
terapie intensive +125

Coronavirus, dal Turkmenistan alla Corea del Nord: i Paesi dove ufficialmente il Covid-19 non esiste

Vi sono Paesi, dove la democrazia è sostituita dal regime, in cui l'epidemia non è mai arrivata, almeno nelle comunicazioni ufficiali

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 6 Apr. 2020 alle 17:20 Aggiornato il 6 Apr. 2020 alle 17:32
63
Immagine di copertina

Coronavirus: i Paesi dove ufficialmente il Covid-19 non esiste

Dal Turkmenistan alla Corea del Nord passando per l’Uzbekistan: ci sono Paesi dove l’epidemia di Covid-19, così come la parola Coronavirus, ufficialmente non esiste. Nessuna notizia di contagi o decessi, nessuna emergenza sanitaria da affrontare: ci sono Paesi, dove la democrazia è sostituita dal regime, in cui la pandemia di Coronavirus non è mai arrivati, almeno nelle comunicazioni ufficiali. È il caso del Turkmenistan del presidente Gurbanguly Berdimuhamedow dove la parola “Coronavirus” è stata vietata perché non esiste. Gli unici termini ammessi, infatti, sono quelli di “malattia” o infezione respiratoria”, mentre chi viene trovato con una mascherina rischia l’arresto.

Coronavirus, Venezia deserta come non l’avete mai vista

In Tagikistan, la vita prosegue come se nulla fosse. Secondo il presidente Emomali Rahmon infatti nel Paese non sono stati registrati casi “perché i nostri standard sanitari sono i più alti al mondo” complimentandosi anche con i suoi connazionali: “La pulizia della casa e il rispetto degli standard sanitari sono tra le più grandi qualità dei tagiki”. Nei giorni scorsi nel Paese si è svolta il Nowruz, tradizionale festa di inizio primavera alla quale hanno partecipato migliaia di tagiki. In Uzbekistan, invece, i casi di Covid-19 ci sono e sono stati confermati, ma, secondo il governo locale, sono guaribili grazie all’l’isryk, il cosiddetto “fumo benedetto”. Nessun contagio, invece, nella Corea del Nord di Kim Jong-Un. Secondo quanto raccontato dal regime, il Coronavirus non si è propagato nel Paese grazie al fatto che il dittatore ha bloccato collegamenti aerei e ferroviari con l’estero, sanificato palazzi, strade e piazze, ma soprattuto grazie all’utilizzo di un’erba miracolosa.

Leggi anche: 1. Le ultime notizie sull’epidemia di Coronavirus nel mondo / 2. “Cari italiani non illudetevi, la solidarietà della Cina è solo propaganda per esercitare un’influenza politica”. Parla Joshua Wong, leader delle proteste di Hong Kong

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

63
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.