Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Coronavirus, Orban pronto a rinunciare ai “pieni poteri”

Immagine di copertina
Viktor Orban

Coronavirus, Orban rinuncia ai “pieni poteri”

Il primo ministro ungherese Viktor Orban è pronto a rinunciare ai “pieni poteri” con cui da inizio aprile governa il suo Paese, senza dover rendere conto al Parlamento, per contrastare la diffusione del Covid-19. Il leader ha assicurato che a fine mese rinuncerà ai poteri straordinari. “Sono pronto a sospendere il mio diritto ad esercitare poteri di emergenza alla fine di maggio”, ha detto oggi nel corso di una visita a Belgrado, come riferito dall’agenzia Mti.

A marzo in Ungheria il Parlamento aveva dato il via libera al governo per i poteri straordinari senza indicare una durata. La decisione aveva prontamente scatenato una reazione dell’opposizione e critiche dall’estero, creando imbarazzo di diversi rappresentanti del Partito Popolare Europeo di cui fa parte anche il partito di Orban Fidesz. Da allora il governo ungherese ha firmato oltre cento decreti, alcuni dei quali considerati a rischio per la tutela della privacy, per i diritti dei dipendenti e per la trasparenza dell’amministrazione. Ci sono stati poi anche gli arresti di membri dell’opposizione, tra coloro che hanno criticato la gestione governativa dell’emergenza con l’accusa di “diffusione di notizie allarmiste”.

Il primo ministro oggi ha anche parlato di “straordinari successi” nella lotta al Coronavirus. I casi registrati nel Paese sono stati finora 3.417, le vittime 442. Continua a diminuire intanto il numero delle infezioni.

Leggi anche: 1. “No ai cambi di sesso”: la prima mossa di Orban dopo i pieni poteri mette fuori legge la comunità transgender / 2. Ungheria, Orban boccia la Convenzione di Istanbul contro la violenza sulle donne

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Esteri / Regno Unito, torna a fare paura il Covid: oltre 200 morti al giorno e 43mila casi. Sotto osservazione nuova mutazione
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale