Coronavirus: boom delle vendite di bambole gonfiabili e robot sessuali durante il lockdown

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 12 Lug. 2020 alle 15:55
46
Immagine di copertina

Coronavirus: boom delle vendite di bambole gonfiabili e robot sessuali durante il lockdown

Un vero e proprio boom delle vendite di bambole gonfiabili e robot sessuali si è registrato durante i lockdown imposti in diverse parti del mondo a causa della pandemia di Coronavirus. Lo rende noto l’azienda specializzata in gadget sessuali, Sex Doll Genie, che precisa di aver ricevuto un 52% di ordinativi in più rispetto all’anno precedente da parte di uomini soli, mentre le richieste fatte da coppie nello stesso periodo sono cresciute del 33%. Il tutto considerando che bambole gonfiabili e robot sessuali possono avere un costo che varia dai 1000 ai 10mila euro a seconda dei materiali usati e delle caratteristiche.

Secondo il quotidiano tedesco Sueddeutsche Zeitung, che ha dedicato un ampio servizio sul fenomeno, il boom di vendite corrisponderebbe anche a un netto aumento di clienti nei bordelli dotati di sex dolls. La crisi sanitaria, infatti, avrebbe spaventato talmente tanto i frequentatori delle case chiuse da convincerli a iniziare a frequentare le case di tolleranza che mettono a disposizione del cliente una gamma di bambole gonfiabili.

Leggi anche: 1. Corea del Sud: sugli spalti dello stadio vuoto spuntano delle bambole gonfiabili. Le scuse dell’Fc Seul: “Malinteso con il fornitore” / 2. Coronavirus, l’Olanda ai single: “Trovatevi un amante durante il lockdown” / 3. Coronavirus, l’esperto: “Ecco le regole da seguire per il sesso nella Fase 2”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

46
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.