Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 12:11
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Coppia di pensionati ultrasettantenni sempre in crociera: erano corrieri della droga

Immagine di copertina
Una coppia di anziani usava come copertura le crociere per trasportare droga nel mondo

I due ultrasettantenni riuscivano a evitare i controlli e a consegnare cocaina e marijuana a destinazione senza intoppi

Sembravano una coppia di anziani felici finalmente di godersi la pensione viaggiando, e invece si sono rivelati dei corrieri di droga a livello internazionale. A far saltare la copertura, è stato proprio il sospetto per quei numerosi viaggi che i due ultrasettantenni britannici intraprendevano.

Sue e Roger Clarke – 72 anni lui, 70 lei – arrivavano a fare anche sei crociere di lusso l’anno. La costosa passione della coppia di pensionati ha fatto scattare le indagini, che hanno portato dritto alla verità: i due sfruttavano i viaggi in crociera per trasportare e consegnare ingenti quantità di droga, da una parte all’altra del mondo.

Il tenore di vita decisamente troppo alto ha portato gli inquirenti a puntare la lente di ingrandimento sulla coppia, fino a scoprire che quelle vacanze da sogno erano solo una copertura: nessuno avrebbe mai sospettato di due anziani e così è stato per anni. Finché l’ultima vacanza non è andata proprio come si aspettavano.

La coppia, infatti, attenzionata da qualche tempo dalle forze dell’ordine, è stata trovata in possesso di nove chili di cocaina. Fine della festa. Gli inquirenti hanno ricostruito la vita della coppia di criminali: i due, come nell’immaginario più comune, nascondevano la droga nei bagagli. Riuscivano a passare ogni controllo con facilità e arrivavano a destinazione consegnando gli stupefacenti.

Facevano la spola tra il Regno Unito e la Spagna, spingendosi spesso fino ai Caraibi. Prelevavano e consegnavano la droga, servendosi il più delle volte di complici locali, che servivano soprattutto a fare in modo che la coppia di anziani non incappasse nei controlli.

Avevano scelto la vacanza ideale per i loro sporchi fini. Le crociere, predilette da pensionati, evitavano loro i controlli in cui sarebbero incappati se avessero scelto di prendere un aereo. Così, nei grossi valigioni che si trascinavano dietro, nascondevano senza problemi cocaina e marijuana.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Alaska, uomo combatte con un orso per una settimana: trovato per caso, è salvo
Esteri / L’appello di Lula a Draghi: “Il vaccino è per tutti, non solo di chi lo può comprare”
Esteri / India, 4.300 morti in due mesi per i contagi da fungo nero: “Un’epidemia nella pandemia”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Alaska, uomo combatte con un orso per una settimana: trovato per caso, è salvo
Esteri / L’appello di Lula a Draghi: “Il vaccino è per tutti, non solo di chi lo può comprare”
Esteri / India, 4.300 morti in due mesi per i contagi da fungo nero: “Un’epidemia nella pandemia”
Esteri / Indonesiano positivo al Covid finge di essere la moglie e prende un aereo: scoperto durante il volo
Esteri / Come funziona il Green Pass all’estero: ecco i Paesi dove è obbligatorio e per quali attività
Esteri / Ombre cinesi sul G20 di Napoli: Pechino complica l'accordo sul clima
Esteri / “Chiedono il vaccino ma è troppo tardi”: il racconto del medico che cura i pazienti Covid non vaccinati
Esteri / Ungheria, Orban sfida l'Ue: "Un referendum sulla legge anti-Lgbtq"
Esteri / Jeff Bezos ringrazia i dipendenti e i clienti Amazon: “Avete pagato il mio volo nello spazio”
Esteri / C'è anche Macron nella lista dei probabili spiati col software Pegasus