Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Covid, la Cannabis può prevenire l’infezione impedendo al virus di entrare nelle cellule

Immagine di copertina

Alcuni componenti della Cannabis possono prevenire il Covid

Sorpresa: alcuni componenti della Cannabis possono prevenire l’infezione da Covid-19 bloccandone l’ingresso nelle cellule: è quanto scoperto da alcuni ricercatori affiliati all’Oregon State University, il cui studio è stato rilanciato da Forbes.

La ricerca, denominata “Cannabinoids Block Cellular Entry of SARS-CoV-2 and the Emerging Variants”, è apparsa anche sul Journal of Natural Products.

Secondo lo studio, l’acido cannabigerolico o Cbga e l’acido cannabidiolico, due acidi che si trovano comunemente nelle varietà di Cannabis, possono legarsi alla proteina Spike impedendo, così, al virus di entrare nelle cellule e causare di conseguenze le infezioni.

“Biodisponibili per via orale e con una lunga storia di uso umano sicuro, questi cannabinoidi, isolati o in estratti di canapa, hanno il potenziale per prevenire e curare l’infezione da SARS-CoV-2” si legge in un riassunto della ricerca.

“Questi acidi cannabinoidi sono abbondanti nella canapa e in molti estratti di canapa” ha dichiarato Richard van Breemen, coordinatore della ricerca svolta in collaborazione con gli scienziati dell’Oregon Health & Science University, sottolineando che: “Non sono sostanze controllate come il Thc, l’ingrediente psicoattivo della marijuana, e hanno un buon profilo di sicurezza negli esseri umani”.

“La nostra ricerca ha mostrato che i composti di canapa erano ugualmente efficaci contro le varianti di SARS-CoV-2, incluse la variante B.1.1.7 , che è stata rilevata per la prima volta nel Regno Unito e la variante B.1.351, rilevata per la prima volta in Sud Africa” ha aggiunto van Breemen.

Secondo il ricercatore, che sottolinea comunque la necessità di realizzare studi più approfonditi sull’argomento, i cannabinoidi potrebbero essere trasformati in farmaci per prevenire o curare il Covid.

“Questi composti possono essere assunti per via orale e hanno una lunga storia di uso sicuro negli esseri umani” ha concluso l’esperto.

La notizia arriva il giorno seguente la decisione del governo, come svelato in esclusiva da TPI, di rendere la Cannabis light, quella a basso contenuto di Thc, illegale al pari di altre sostanze stupefacenti.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora
Esteri / Eruzione Tonga, Nasa: “500 volte più potente della bomba atomica su Hiroshima”
Esteri / Tonga: arrivano i primi aiuti dopo l’eruzione, ma le autorità temono che i soccorritori possano portare uno “tsunami di Covid”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora
Esteri / Eruzione Tonga, Nasa: “500 volte più potente della bomba atomica su Hiroshima”
Esteri / Tonga: arrivano i primi aiuti dopo l’eruzione, ma le autorità temono che i soccorritori possano portare uno “tsunami di Covid”
Esteri / Nizza, spari in centro durante un blitz della polizia: un morto
Esteri / Gerusalemme, primo sfratto da cinque anni a Sheikh Jarrah: Israele demolisce la casa di una famiglia palestinese
Esteri / Ucraina, Blinken invita Putin a scegliere una via pacifica
Esteri / Arrestati in Congo gli assassini dell’ambasciatore Attanasio. “Volevano rapirli”
Esteri / Regno Unito, al via test per settimana lavorativa di 4 giorni
Esteri / Covid, in calo i contagi nel Regno Unito. L’Oms: “La fine della pandemia non è lontana”
Esteri / Roberta Metsola è la nuova presidente del Parlamento Europeo: “Onorerò David Sassoli”