Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 06:00
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Chi è Alberto Fernandez, il nuovo presidente dell’Argentina, che spaventa i mercati

Immagine di copertina

Il profilo del nuovo capo di Stato argentino, che avrà come sua vice l'ex first lady nonché ex presidente Cristina Kirchner

Chi è Alberto Fernandez, il nuovo presidente dell’Argentina

Avvocato, ex capo di gabinetto e ora nuovo presidente dell’Argentina: ecco chi è Alberto Fernandez, il candidato peronista, che ha sconfitto l’uscente Maurizio Macri.

Risultati elezioni Argentina 2019: Macri ammette la sconfitta, vince il peronista Fernandez

Nato a Buenos Aires il 2 aprile 1959, Alberto Fernandez si è laureato in giurisprudenza presso l’Università di Buenos Aires e successivamente ha intrapreso la carriera di professore di diritto penale.

Si avvicina alla politica nel 1982 quando diviene presidente del Partito Costituzionale Nazionalista. L’anno successivo, invece, passa al Partito Giustizialista.

In questo periodo, inoltre, diviene consulente del Consiglio deliberativo di Buenos Aires e della Camera dei deputati argentina. Successivamente assume l’incarico di vicedirettore degli affari legali del ministero dell’Economia, mentre qualche anno dopo il presidente Carlos Saúl Menem lo nomina sovrintendente nazionale per le assicurazioni.

Dopo essersi avvicinato politicamente a Eduardo Duhalde, ex governatore della provincia di Buenos Aires, nel 2003 diviene responsabile della campagna elettorale di Néstor Kirchner. Dopo la vittoria di quest’ultimo alle presidenziali argentine, Fernandez viene nominato nel 2003 capo del Gabinetto dei ministri, ruolo che ricoprirà anche con l’arrivo alla presidenza dell’ex first lady Cristina Fernández de Kirchner.

Nel 2008, però, si dimette poiché in contrasto con le politiche economiche della Kirchner. Diventa, così, un forte oppositore della Kirchner e alle successive elezioni presidenziali argentine decide di appoggiare Sergio Massa, il quale, però, resta fuori dal ballottaggio che successivamente vedrà trionfare Maurizio Macri.

Nel 2018, si riappacifica con Cristina Kirchner diventando suo portavoce, mentre nel maggio del 2019 decide di correre alle presidenziali con la Kirchner come sua vice.

Alberto Fernandez: chi è il nuovo presidente dell’Argentina

Il resto è storia recente: nella giornata di domenica 27 ottobre, Fernandez vince le elezioni con il 48 per cento, diventando il nuovo presidente dell’Argentina. La sua vittoria, tuttavia, spaventa i mercati.

Fernandez, infatti, ha promesso di attuare un piano contro la povertà e la rinegoziazione del debito a partire dal maxi prestito di oltre 56 miliardi di dollari ottenuto dall’Fmi nei mesi scorsi dal presidente uscente Macri.

Già lo scorso agosto, durante le primarie presidenziali che avevano visto la vittoria di Fernandez a discapito del presidente uscente Macri, i mercati avevano reagito male con il peso che aveva subito un crollo del 20 per cento, la banca centrale che aveva alzato i tassi al 74 per cento e la borsa che aveva perso il 48 per cento.

Papà di Estanislao, nato nel 1995 in seguito al matrimonio con Marcela Luchetti, dalla quale Fernadez ha divorziato nel 2005, è attualmente legato alla giornalista e attrice Fabiola Yañez.

Alberto Fernandez è, ancora oggi, il capo di gabinetto più longevo dalla storia, da quando questo posto è stato creato nel 1994. Fernandez, infatti, ha ricoperto questo incarico per cinque anni, dal 2003 al 2008.

In Argentina la battaglia per l’aborto libero e sicuro non si è mai fermata

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Se l’Europa vuole tenere testa a Usa, Russia e Cina deve dotarsi del Nucleare”: il realismo preventivo di Massimo Fini
Esteri / Mascherina all’aperto, quali sono i Paesi in Europa che hanno già tolto l’obbligo
Esteri / Vaccino unico per Covid e influenza: il via già in autunno
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Se l’Europa vuole tenere testa a Usa, Russia e Cina deve dotarsi del Nucleare”: il realismo preventivo di Massimo Fini
Esteri / Mascherina all’aperto, quali sono i Paesi in Europa che hanno già tolto l’obbligo
Esteri / Vaccino unico per Covid e influenza: il via già in autunno
Esteri / Usa, la sfida dei vescovi cattolici: approvato documento per vietare la comunione a Biden
Esteri / Iran, vince al primo turno l'ultraconservatore Ebrahim Raisi
Esteri / Biden attacca giornalista della Cnn: “Ma che diavolo dice? Ha sbagliato lavoro”
Esteri / Hong Kong, dopo il blitz vanno a ruba le 500mila copie dell’Apple Daily: edicole prese d’assalto
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Esteri / Juneteenth, il giorno per ricordare la fine della schiavitù dei neri, diventa festa federale negli Usa