Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:17
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Bolivia, accordo tra il Mas e il nuovo governo: nuove elezioni senza Morales

Immagine di copertina
Credits: Ansa; Facebook

Bolivia, accordo tra il partito di Morales e il nuovo governo per indire nuove elezioni

Il governo della presidente ad interim Jeanine Anez e il Movimiento al Socialismo (Mas) dell’ex presidente Evo Morales hanno trovato un accordo sulla modalità in cui si svolgeranno le nuove elezioni in Bolivia. Il progetto di legge, approvato al Senato il 23 novembre è adesso al vaglio della Camera dei deputati. Sulla data delle elezioni, invece, non c’è ancora un accordo e dovrà essere il Tribunale elettorale a stabilire il giorno in cui gli elettori potranno di nuovo recarsi alle urne.

Una volta approvato il regolamento elettorale alla Camera entro venti giorni l’assemblea legislativa dovrà nominare i membri del Tribunale supremo elettorale (Tse) che a quel punto stabilirà la data del voto.

L’accordo prevede che alle prossime liste elettorali possano prendere parte tutti i partiti, ma resta il vincolo sui candidati: non potrà presentarsi chi è già stato eletto in maniera continuativa per  due mandati. Il leader del Mas Evo Morales e l’ex vicepresidente Álvaro García Linera saranno quindi esclusi dai giochi.

L’accordo è un primo tentativo di pacificazione del Paese. Dopo l’auto-proclamazione della presidente Anez, in Bolivia si sono scatenate forti proteste contro il neonato governo, che hanno costretto l’esecutivo a “tornare sui propri passi” e ad aprire al dialogo con il Mas e con le forze politiche fedeli a Morales.

Nella città di El Alto, migliaia di manifestanti sono scesi in piazza poco dopo la proclamazione del nuovo governo gridando al “golpe” e lo stesso è accaduto nelle città del dipartimento di Sant Cruz. Le proteste sono state represse con forza dalla polizia. Nelle ultime settimane il bilancio delle vittime “anti-golpiste” è salito a 23. La strategia di protesta che ha “piegato” al compromesso l’esecutivo è stata soprattutto quella dei blocchi stradali, che hanno reso difficili persino l’arrivo di risorse alimentari ed energetiche.

Se la situazione si fosse protratta senza alcun cedimento, il rischio di una guerra civile non sarebbe stato affatto remoto. Questa soluzione potrebbe finalmente placare le proteste e dare inizio a una nuova fase di “normalizzazione” dell’attività politica, in cui saranno i cittadini a poter scegliere i propri rappresentanti.

Jeanine Anez nuova presidente ad interim della Bolivia ma Morales dal Messico la definisce “un’auto proclamazione”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale
Esteri / Bradley Cooper minacciato nella metropolitana di New York: “Aggredito con un coltello”
Esteri / AIRL, a Roma il Gala dell’amicizia italo-libica: “Che sia l’inizio di una nuova vita, di una stretta collaborazione”
Esteri / Variante, nel Regno Unito torna l’obbligo di mascherina nei luoghi e sui mezzi pubblici
Esteri / Austria, morto di Covid l’esponente No Vax Biacsics: aveva tentato di curarsi con clisteri di candeggina
Esteri / Usa, sparatoria in una scuola del Michigan: 15enne apre il fuoco sui compagni. Morti 3 studenti
Cronaca / L'a.d. di Moderna: “Vaccini meno efficaci contro Omicron"
Esteri / Covid, il Regno Unito verso la terza dose agli over 18 dopo tre mesi dalla seconda